24 Novembre 2010

Share:

Si è svolto ad Atene il Meeting Annuale della Classe Internazionale del Kiteboarding

di: Redazione Kitesurfing

CON  MIRCO BABINI L’ITALIA  DEL KITE  E’ NELL’ EXECUTIVE BOARD  INTERNAZIONALE
IL KITE IN SAPORE DI OLIMPIADI

Nei giorni 6 e 7 novembre si è svolto ad Atene il Meeting Annuale della Classe Internazionale del Kiteboarding – IKA, in occasione del Meeting Internazionale ISAF (organismo mondiale delle discipline veliche).

Nel corso dell’evento caratterizzato da un ricco ed intenso programma, hanno avuto luogo numerosi meeting concernenti l’esecutivo del Windsurfing & Kiteboarding Committee ISAF.

Tra i molteplici temi di discussione in ISAF del W. & K. Comm. la presentazione del programma olimpico da parte di IKA  è stato il topic più interessante.

Sono stati  sviluppati importanti punti riguardanti le discipline ammissibili,  le  tipologie di gara e le potenzialità d’immagine supportata da importanti ambasciatori dello sport nel mondo. Il kiteboarding, insomma, è in vista di una possibile “medaglia Olimpica”,  possiede infatti  tutte le caratteristiche per divenire una nuova disciplina olimpica!

26 Paesi hanno partecipato all’evento, altri 15 sono in attesa di affiliazione successivamente alla  presentazione del programma olimpico.

Grande risultato per l’Italia: il nostro rappresentante  Mirco Babini – ex atleta  professionista ed organizzatore di gare ed eventi –  è stato nominato  delegato rappresentante presso l’esecutivo IKA (Tesoriere), a dimostrazione dell’impegno profuso in Italia per lo sviluppo della disciplina kitesurf  e del lavoro svolto all’interno del comitato olimpico della IKA.

Nel corso del meeting sono stati  discussi importanti argomenti, tra cui: la necessità di garantire elevati standard di sicurezza e tutela, quando le attività internazionali siano svolte in una nazione dove sia presente una Federazione o una Associazione Kiteboard; è stato richiesto di approntare  un programma multidisciplinare per differenziare lo sport velico inserendo vari format quali, slalom, speed, jump,  e kiteX  oltre al racing;  sono state fatte proposte di modifiche allo Statuto; infine sarà curato il costante aggiornamento dei Regolamenti tecnici, ecc..

Il ruolo fondamentale della Federazione Italiana Sci Nautico è stato riconosciuto a livello internazionale.

 E’ stato messo in evidenza che negli  ultimi mesi l’Italia ha raggiunto un importante risultato grazie ad un costante lavoro di gruppo in seno alla FISN, che ha così permesso di acquisire forte credibilità e fiducia a livello internazionale e di dimostrare la professionalità e l’importanza reale della disciplina del Kitesurfing su tutti i fronti. “I numeri ottenuti in Italia sono un importante punto di partenza e non un traguardo”, ha commentato Mirco alla commissione,  infatti, il Kitesurfing da noi ha fatto un lavoro eccellente, ottenendo il riconoscimento anche dal CONI, grazie alle affiliazioni alla FISN. Anche la Federazione Velica nazionale (FIV), informata dalla ISAF e dalla Classe Internazionale, ne ha preso atto,  pertanto in ottica Olimpica siamo pronti ad aumentare ancora il target e ad avere ancora più credibilità per soddisfare le esigenze dei praticanti, per divertire gli appassionati e per dare sempre più dignità a questo favoloso sport.

SOURCE: http://www.scinautico.eu/kitenews.asp 

Guarda altre News

Viana do Castelo Incoronata con un Epico Campionato…

Lo scorso fine settimana, Viana do Castelo è diventata l'epicentro dell'emozione e dell'adrenalina con la celebrazione

La Corsa ai Titoli Mondiali di Big Air…

I leader nella corsa ai titoli mondiali di Big Air, il duo olandese composto da Jamie Overbeek e Pippa van Iersel, sono

WINGFOIL: Nia Suardiaz e Mathis Ghio Trionfano al…

Nia Suardiaz, a soli 17 anni, ha lasciato tutti a bocca aperta dominando la competizione femminile dall'inizio alla fine

Il GKA Annuncia un Ambizioso Nuovo Piano per…

Dal 29 agosto al 1 settembre, Dunkerque sarà il teatro di un'iniziativa rivoluzionaria nel mondo del kitesurf, promossa

Jamie Overbeek: La Prima Grande Vittoria di un…

Il kitesurfer olandese Jamie Overbeek ha conquistato la sua prima grande vittoria al GKA Lords of Tram in Francia

Pippa van Iersel: Un Ritorno Vincente nel Mondo…

La kitesurfer olandese Pippa van Iersel ha trionfato nella tappa inaugurale del Qatar Airways GKA Big Air Kite World Cha

VIDEO: Big Air alla Laguna “in una giornata…

Jamie Overbeek è stato attirato da una previsione promettente che è andata completamente storta, ma la laguna ha fatto

Jeremy Burlando Trionfa al Full Power Tarifa 2024

Il Full Power Tarifa 2024, prestigiosa competizione di Big Air organizzata annualmente in Spagna sul rinomato spot di Ba

Cécilia Rastello: Un Talento Emergente nel Circuito Engie…

Cécilia Rastello, partecipante al circuito Engie Kite Tour dalla stagione 2023, è stata recentemente celebrata dalla F

Formula Kite World Championship: Poema Newland Ritrova la…

Dopo un inizio disastroso nella giornata di apertura del Campionato del Mondo Formula Kite a Hyères, Poema Newland

Si è svolto ad Atene il Meeting Annuale della Classe Internazionale del Kiteboarding

di: Redazione Kitesurfing

CON  MIRCO BABINI L’ITALIA  DEL KITE  E’ NELL’ EXECUTIVE BOARD  INTERNAZIONALE
IL KITE IN SAPORE DI OLIMPIADI

Nei giorni 6 e 7 novembre si è svolto ad Atene il Meeting Annuale della Classe Internazionale del Kiteboarding – IKA, in occasione del Meeting Internazionale ISAF (organismo mondiale delle discipline veliche).

Nel corso dell’evento caratterizzato da un ricco ed intenso programma, hanno avuto luogo numerosi meeting concernenti l’esecutivo del Windsurfing & Kiteboarding Committee ISAF.

Tra i molteplici temi di discussione in ISAF del W. & K. Comm. la presentazione del programma olimpico da parte di IKA  è stato il topic più interessante.

Sono stati  sviluppati importanti punti riguardanti le discipline ammissibili,  le  tipologie di gara e le potenzialità d’immagine supportata da importanti ambasciatori dello sport nel mondo. Il kiteboarding, insomma, è in vista di una possibile “medaglia Olimpica”,  possiede infatti  tutte le caratteristiche per divenire una nuova disciplina olimpica!

26 Paesi hanno partecipato all’evento, altri 15 sono in attesa di affiliazione successivamente alla  presentazione del programma olimpico.

Grande risultato per l’Italia: il nostro rappresentante  Mirco Babini – ex atleta  professionista ed organizzatore di gare ed eventi –  è stato nominato  delegato rappresentante presso l’esecutivo IKA (Tesoriere), a dimostrazione dell’impegno profuso in Italia per lo sviluppo della disciplina kitesurf  e del lavoro svolto all’interno del comitato olimpico della IKA.

Nel corso del meeting sono stati  discussi importanti argomenti, tra cui: la necessità di garantire elevati standard di sicurezza e tutela, quando le attività internazionali siano svolte in una nazione dove sia presente una Federazione o una Associazione Kiteboard; è stato richiesto di approntare  un programma multidisciplinare per differenziare lo sport velico inserendo vari format quali, slalom, speed, jump,  e kiteX  oltre al racing;  sono state fatte proposte di modifiche allo Statuto; infine sarà curato il costante aggiornamento dei Regolamenti tecnici, ecc..

Il ruolo fondamentale della Federazione Italiana Sci Nautico è stato riconosciuto a livello internazionale.

 E’ stato messo in evidenza che negli  ultimi mesi l’Italia ha raggiunto un importante risultato grazie ad un costante lavoro di gruppo in seno alla FISN, che ha così permesso di acquisire forte credibilità e fiducia a livello internazionale e di dimostrare la professionalità e l’importanza reale della disciplina del Kitesurfing su tutti i fronti. “I numeri ottenuti in Italia sono un importante punto di partenza e non un traguardo”, ha commentato Mirco alla commissione,  infatti, il Kitesurfing da noi ha fatto un lavoro eccellente, ottenendo il riconoscimento anche dal CONI, grazie alle affiliazioni alla FISN. Anche la Federazione Velica nazionale (FIV), informata dalla ISAF e dalla Classe Internazionale, ne ha preso atto,  pertanto in ottica Olimpica siamo pronti ad aumentare ancora il target e ad avere ancora più credibilità per soddisfare le esigenze dei praticanti, per divertire gli appassionati e per dare sempre più dignità a questo favoloso sport.

SOURCE: http://www.scinautico.eu/kitenews.asp 

Altre News


Share:

Ti potrebbe interessare anche


Stai cercando un KiteCamp?



E' Successo Oggi