KITESURF BARCELLONA

A nord ovest della Spagna, immersa nelle coste più suggestive della penisola Iberica, sorge Barcellona, la leggendaria città fondata da Amilcare Barca, padre di Annibale, da cui deriva il suo nome.

La città, teatro di eventi che hanno condizionato la storia della Spagna, è la seconda per importanza dopo la capitale Madrid.

Dopo i Giochi Olimpici tenutisi nel 1992, Barcellona è diventato un centro commerciale ed industriale di rilievo non solo per la sua nazione ma anche per tutti i paesi che si affacciano sul Mar Mediterraneo.

Capitale del modernismo, Barcellona vanta le spiagge più belle della penisola Iberica.

La morfologia della costa, esposta costantemente al vento, rende possibile la pratica del kitesurf. Sia da nord quanto da sud, i venti side shore e side on, permettono a tutti di potersi godere Barcellona anche a bordo di una tavola e trascinati da Eolo.

I principianti possono in totale sicurezza approcciare al kitesurf e i più esperti, possono ammirare in down wind o up wind, un tratto caratteristico ed unico della Costa Brava, dominato dal Tibidabo.

Sant Pere Pescador

A nord di Barcellona e a circa mezz’ora, Sant Pere Pescador è uno degli spot più interessanti per praticare il kitesurf.

La spiaggia, poco profonda e con sabbia fina, con i suoi sette kilometri di dune immacolate, rappresenta un luogo unico per le famiglie grazie al suo splendore paesaggistico in un ambiente protetto e qui il Ponente, con la sua intensità in media di 20 nodi, fa il padrone di casa, garantendo la giusta ospitalità a tutti i riders del kitesurf.

Castelldefels

Sempre nei dintorni di Barcellona, le spiagge di Castelldefels, l’antica roccaforte iberica preda dei pirati nel XIV secolo, con un’estensione di ben 10 chilometri circa ed un’ampiezza di 100 metri, sono un importante rendez-vous per gli amanti del kitesurf che alternano la passione  nei confronti di questa disciplina e l’amore per la cultura spagnola, ricca di eventi storici e tradizioni.

Tuttavia, le spiagge di Castelldefels sono sabbiose e anche qui, l’esposizione della costa da un punto di vista geofisico, garantisce la presenza di vento e un mare piatto quando i venti provengono da sud e onda quando è Ponente.

L’acqua poi, non molta profonda, rende questo spot una vera e propria palestra per ogni riders, da chi è alle prime armi ai riders pro

Cosa Visitare

  • VISITA NELLA CITTA’ DI CASTELLDEFELS

La città di Castelldefels è caratteristica per la sua costruzione medievale: nel XV secolo, alla fine del medioevo, Castelldefels fu preda di pirati e queste sventure subite dalla popolazione locale, costrinse gli abitanti ad erigere numerose torri per difendersi dai repentini attacchi.

È un luogo che consigliamo di visitare perché non è lontano dallo spot, per i prezzi contenuti se si decide di mangiare nei ristoranti e gustare le specialità locali, è per la sua vicinanza all’aeroporto di Barcellona e dalla stazione dei treni che vi permetteranno di raggiungere la stessa Barcellona con facilità e velocità.

La sua posizione geografica la posiziona tra le montagne e l’oceano, il che la rende un ottimo luogo per fare climbing sulle montagne.

  • TIBIDABO

Il Tibidabo è una collina alle spalle di Barcellona alta 512 metri. La sua posizione dominante offre ai turisti una vista mozzafiato di Barcellona e della sua baia. Il luogo ospita un parco di attrazioni costruito più di cento anni fa ma non solo: sul belvedere, venne eretta la Chiesa del Sacro Cuore, costruita nel 1902 e terminata nel 1961 dopo la visita di San Giovanni Bosco.

Tibidabo, dal latino “tibi dabo” ovvero “ti darò”, deve il suo nome ad un fatto narrato nel Vangelo, quando Satana cercò di tentare Gesù conducendolo su un monte e promettendogli tutto ciò che potesse estendere, sotto la vista dei suoi occhi. «Tutte queste cose io ti darò, se, prostrandoti, mi adorerai». (Matteo 4,8-9)

 

  • BARCELLONA E LA RAMBLA

Come risaputo, Barcellona è senza dubbio la capitale europea della vita notturna e il suo nome ormai, è sinonimo di divertimento, lo stesso che ha coniato il detto catalano “ir de fiesta”, l’insolito pellegrinaggio che inizia da un bar e termina in un altro, senza una meta precisa, preventivando che la notte, in questo caso, non è affatto fatta per dormire.

La popolazione catalana, saprà stupirvi per la loro gentilezza e cortesia e soprattutto per il loro sorriso che sarà un bagaglio culturale da portare sempre al seguito.

La Rambla, è una autentica fiera di locali notturni e di club: qui per divertirsi di notte, c’è l’imbarazzo della scelta.

Barcellona è stata da secoli un crocevia di predoni ma soprattutto, un centro culturale di scambi commerciali.

Percorrendo le sue strade, possiamo trovare in ogni dove, tracce della sua storia millenaria e il fatto che sia stata da sempre un crocevia di mercanti, meta di luminari ma anche teatro di piraterie, di guerre e che abbia subito la cultura europea ma anche quella del mondo arabo, fa si che la popolazione catalana, abbia una dote non comune di relationship.

Lo stesso incrocio di diverse culture, ha reso l’architettura di Barcellona tipica: si va da monumenti in stile Classico a il Gotico o a quello più moderno, dando quasi l’impressione che, girando l’angolo, ci si ritrovi all’improvviso in un’altra città.

  • Come raggiungere Barcellona

Aeroporto di riferimento in Spagna: BARCELLONA EL PRAT

Dall’ Italia: Voli da Milano Malpensa, da Roma (tutti gli aeroporti), Napoli, Palermo con Meridiana

KITESURFING.IT TRAVEL organizza per voi il pacchetto completo del volo: a tal proposito si precisa che il costo totale del pacchetto, potrebbe subire qualche variazione di costo che dipende dalle compagnie aeree utilizzate, in base ai vostri orari e alle vostre località di partenza.

Questo perché abbiamo messo in campo tutta la nostra esperienza per stare più vicino alle esigenze di tutti.

In fase di prenotazione, vi chiediamo di specificare il tipo di transfer: Barcellona è facilmente raggiungibile con i mezzi pubblici: tuttavia kitesurfing.it TRAVEL dedica un servizio di transfer ai suoi ospiti per il trasporto delle attrezzature sportive.

 

  • DA SAPERE

Come costo a destinazione dei pasti, si stima una spesa compresa tra le 20 e le 40 euro al giorno.

A Barcellona troverete prese elettriche europee.

L’acqua del rubinetto di Barcellona è molto sgradevole ed è altamente raccomandato di bere acqua in bottiglia: benché sia possibile bere acqua di rubinetto senza problemi, è molto meglio bere acqua di bottiglia.

L’ora in Spagna è GMT + 1 ora.

Se sei stato in questa località e pensi che puoi dare il tuo supporto per migliorare il report, puoi inviare una mail redazione@kitesurifing.it oppure puoi utilizzare il form contatti.

In alternativa se il post è stato interessante e vuoi ricevere info più dettagliate puoi inviare una mail a viaggi@kitesufing.it oppure puoi utilizzare il form contatti.

UTILIZZA IL FORM CONTATTI PER CHIEDERE INFO ALLA NOSTRA TRAVEL AGENCY

[contact-form-7 id=”20238″]