18 Settembre 2023

Share:

Riforma dello Sport e Kitesurf

di: Editore

La Riforma dello Sport e le Implicazioni per il Kitesurf

È recentemente emerso il decreto correttivo bis in Gazzetta Ufficiale in relazione alla riforma dello sport dilettantistico e del lavoro sportivo. Questo decreto ha un impatto significativo su molte discipline sportive, compreso il kitesurf. In questo articolo, esamineremo come queste modifiche influenzeranno il mondo del kitesurf e cosa i praticanti e gli appassionati dovrebbero aspettarsi per la stagione sportiva 2023-2024.

Aggiornamenti dei Statuti Sociali

Uno dei cambiamenti principali riguarda la necessità per le associazioni sportive dilettantistiche (ASD) e le società sportive dilettantistiche (SSD) di adeguare i loro statuti alle nuove norme. Questo adeguamento richiederà l’inclusione di diverse disposizioni, tra cui:

  1. Esercizio dell’attività sportiva dilettantistica: I nuovi statuti dovranno specificare l’esercizio principale dell’attività sportiva dilettantistica e la possibilità di svolgere attività secondarie e strumentali.
  2. Registro Nazionale delle Attività Sportive: Sarà necessario fare riferimento al nuovo registro nazionale delle attività sportive.
  3. Assenza di Fine di Lucro: I nuovi statuti dovranno confermare che l’associazione o la società non ha scopo di lucro.
  4. Incompatibilità degli Amministratori: Dovrà essere specificato chiaramente che gli amministratori non possono avere conflitti di interesse.
  5. Diritto di Voto ai Soci Minorenni: I nuovi statuti dovranno includere disposizioni sul diritto di voto dei soci minorenni.

Questi aggiornamenti dovranno essere effettuati entro il 31 dicembre 2023, e fino a questa data, le registrazioni degli aggiornamenti sono esenti dall’imposta di registro di euro 200.

Sedi Operative

Un altro importante cambiamento riguarda le sedi operative delle ASD e delle SSD. Prima del decreto correttivo, c’era incertezza su dove queste associazioni potessero collocare le loro sedi operative. Tuttavia, ora è confermato che le ASD e le SSD possono posizionare le loro sedi operative in qualsiasi destinazione d’uso omogenea, indipendentemente dalla destinazione urbanistica. Questo offre maggiore flessibilità per la realizzazione di attività sportive in luoghi che, per motivi burocratici, potevano essere problematici in passato.

Lavoro Sportivo

Il decreto correttivo bis ha anche un impatto significativo sul lavoro sportivo. A partire dal 1 luglio 2023, gli enti sportivi possono avvalersi di diverse risorse umane, tra cui volontari a titolo gratuito e lavoratori sportivi a titolo oneroso. I lavoratori sportivi possono essere Co.Co.Co sportivi, Co.Co.Co amministrativo-gestionali, lavoratori con partita IVA o altre forme di lavoro ordinario.

Ci sono diverse soglie contributive e fiscali per i lavoratori sportivi, con esenzioni per i redditi più bassi. È importante notare che fino al 31 dicembre 2027, l’aliquota INPS-IVS è ridotta del 50% per i lavoratori sportivi.

Il decreto correttivo bis ha anche ampliato la definizione di “lavoratore sportivo” e ha specificato chi può essere considerato tale. Questo include atleti, allenatori, istruttori e altre figure coinvolte nell’attività sportiva.

Altre Semplificazioni ed Aiuti

Tra le altre semplificazioni e aiuti previsti dal decreto correttivo bis ci sono:

  • Esenzione IRAP: Fino a un certo livello di reddito, i lavoratori sportivi sono esenti dall’IRAP.
  • Semplificazioni in Materia di Sicurezza sul Lavoro: Sono previste semplificazioni in materia di sicurezza sul lavoro per i lavoratori sportivi con redditi inferiori a una certa soglia.
  • Esclusione degli Obblighi INAIL per i Lavoratori Sportivi: Gli obblighi INAIL non si applicano ai lavoratori sportivi, ad eccezione degli amministrativo-gestionali.
  • Contributo a favore di ASD e SSD: Le ASD e le SSD possono ricevere un contributo per i versamenti previdenziali se hanno ricavi inferiori a 100.000 euro.
riforma dello sport

In sintesi, la riforma dello sport e il decreto correttivo bis hanno un impatto significativo sul kitesurf e su altre discipline sportive. Queste modifiche portano a una maggiore regolamentazione e trasparenza nel settore sportivo, garantendo al contempo diritti e garanzie ai lavoratori sportivi. È importante che gli appassionati di kitesurf e le associazioni sportive siano a conoscenza di queste modifiche e si adeguino di conseguenza per garantire una stagione sportiva 2023-2024 di successo.

Per ulteriori dettagli e aggiornamenti, è possibile seguire il nostro blog e i canali social.

Guarda altre News

Nia Suardíaz: La Regina del Wingfoil Conquista Tarifa…

Nia Suardíaz, la prodigiosa campionessa mondiale di Wingfoil, ha di nuovo lasciato il segno nelle acque di Valdevaquero

Conto alla rovescia per i Campionati del Mondo…

I Campionati del Mondo di Kitefoil 2024 apriranno sabato 11 maggio a Hyères, sulla spiaggia dei Vieux Salins.

Rodrigues International Kitesurf Festival 2024: Oswald Smith sarà…

Dopo Jalou Langeree (madrina) e Louka Pitot (padrino) dello scorso anno, l'edizione 2024 del Rodrigues International Kit

Focus sull’Engie Youth Academie, con Antoine Weiss e…

Il programma dell'Engie Youth Academie, esistente dal 2023, si propone di trasmettere ai rider le basi fondamentali per

VIDEO: ELEVEIGHT – Poetry in Flight

In una splendida giornata in Francia, tutto sembrava andare al suo posto. Proprio quando il vento di Tramontana ha inizi

La Emozionante Copa Calima Pescao II Regata in…

La Copa Calima Pescao II Regata si è conclusa in Colombia, e i risultati sono impressionanti nelle gare che si sono sv

Ultimi Biglietti per i Giochi Olimpici di Parigi…

Connor Bainbridge della Gran Bretagna e Elena Lengwiler della Svizzera hanno dominato l'Ultima Regata di Qualificazione

DÉFI KITE 2024: oggi un epico evento in…

Il Défi Kite 2024, giunto alla sua 10ª edizione, aprirà i battenti questo venerdì 3 maggio sul mitico spot di Gruiss

WINGFOIL: Annuncio del V Tarifa Wing Pro dal…

I migliori rider del mondo si daranno appuntamento questo fine settimana al V Tarifa Wing Pro.

GR8STONE BIG AIR: Un Weekend di Emozioni Forti

La stagione competitiva di aprile 2024 è iniziata con un titolo adatto: "Il Big Air Comp"

Festival del Viento Nayarit 2024: Il Massimo dell’Emozione…

Il Festival del Viento Nayarit è considerato l'evento più importante del kitesurf in America Latina

Esplorando il Paradiso del Kitesurf: Lo Stagnone di…

Kitesurf Stagnone la miglior località d'Europa per imparare e praticare kitesurf

FLYSURFER Presenta l’INDIE: Il Nuovo Kite a Singola…

FLYSURFER introduce sul mercato il suo nuovissimo kite a singola struttura, offrendo un perfetto equilibrio tra leggerez

Ultima Chiamata per il Kiteboarding a Parigi 2024!

Dal 20 al 27 aprile, Hyères, in Francia, diventa il palcoscenico della Last Chance Regatta, l'ultimo evento di qualific

VIDEO: epico Jamie Overbeek!

Congratulazioni, Jaime Overbeek! Che evento straordinario!

Riforma dello Sport e Kitesurf

di: Editore

La Riforma dello Sport e le Implicazioni per il Kitesurf

È recentemente emerso il decreto correttivo bis in Gazzetta Ufficiale in relazione alla riforma dello sport dilettantistico e del lavoro sportivo. Questo decreto ha un impatto significativo su molte discipline sportive, compreso il kitesurf. In questo articolo, esamineremo come queste modifiche influenzeranno il mondo del kitesurf e cosa i praticanti e gli appassionati dovrebbero aspettarsi per la stagione sportiva 2023-2024.

Aggiornamenti dei Statuti Sociali

Uno dei cambiamenti principali riguarda la necessità per le associazioni sportive dilettantistiche (ASD) e le società sportive dilettantistiche (SSD) di adeguare i loro statuti alle nuove norme. Questo adeguamento richiederà l’inclusione di diverse disposizioni, tra cui:

  1. Esercizio dell’attività sportiva dilettantistica: I nuovi statuti dovranno specificare l’esercizio principale dell’attività sportiva dilettantistica e la possibilità di svolgere attività secondarie e strumentali.
  2. Registro Nazionale delle Attività Sportive: Sarà necessario fare riferimento al nuovo registro nazionale delle attività sportive.
  3. Assenza di Fine di Lucro: I nuovi statuti dovranno confermare che l’associazione o la società non ha scopo di lucro.
  4. Incompatibilità degli Amministratori: Dovrà essere specificato chiaramente che gli amministratori non possono avere conflitti di interesse.
  5. Diritto di Voto ai Soci Minorenni: I nuovi statuti dovranno includere disposizioni sul diritto di voto dei soci minorenni.

Questi aggiornamenti dovranno essere effettuati entro il 31 dicembre 2023, e fino a questa data, le registrazioni degli aggiornamenti sono esenti dall’imposta di registro di euro 200.

Sedi Operative

Un altro importante cambiamento riguarda le sedi operative delle ASD e delle SSD. Prima del decreto correttivo, c’era incertezza su dove queste associazioni potessero collocare le loro sedi operative. Tuttavia, ora è confermato che le ASD e le SSD possono posizionare le loro sedi operative in qualsiasi destinazione d’uso omogenea, indipendentemente dalla destinazione urbanistica. Questo offre maggiore flessibilità per la realizzazione di attività sportive in luoghi che, per motivi burocratici, potevano essere problematici in passato.

Lavoro Sportivo

Il decreto correttivo bis ha anche un impatto significativo sul lavoro sportivo. A partire dal 1 luglio 2023, gli enti sportivi possono avvalersi di diverse risorse umane, tra cui volontari a titolo gratuito e lavoratori sportivi a titolo oneroso. I lavoratori sportivi possono essere Co.Co.Co sportivi, Co.Co.Co amministrativo-gestionali, lavoratori con partita IVA o altre forme di lavoro ordinario.

Ci sono diverse soglie contributive e fiscali per i lavoratori sportivi, con esenzioni per i redditi più bassi. È importante notare che fino al 31 dicembre 2027, l’aliquota INPS-IVS è ridotta del 50% per i lavoratori sportivi.

Il decreto correttivo bis ha anche ampliato la definizione di “lavoratore sportivo” e ha specificato chi può essere considerato tale. Questo include atleti, allenatori, istruttori e altre figure coinvolte nell’attività sportiva.

Altre Semplificazioni ed Aiuti

Tra le altre semplificazioni e aiuti previsti dal decreto correttivo bis ci sono:

  • Esenzione IRAP: Fino a un certo livello di reddito, i lavoratori sportivi sono esenti dall’IRAP.
  • Semplificazioni in Materia di Sicurezza sul Lavoro: Sono previste semplificazioni in materia di sicurezza sul lavoro per i lavoratori sportivi con redditi inferiori a una certa soglia.
  • Esclusione degli Obblighi INAIL per i Lavoratori Sportivi: Gli obblighi INAIL non si applicano ai lavoratori sportivi, ad eccezione degli amministrativo-gestionali.
  • Contributo a favore di ASD e SSD: Le ASD e le SSD possono ricevere un contributo per i versamenti previdenziali se hanno ricavi inferiori a 100.000 euro.
riforma dello sport

In sintesi, la riforma dello sport e il decreto correttivo bis hanno un impatto significativo sul kitesurf e su altre discipline sportive. Queste modifiche portano a una maggiore regolamentazione e trasparenza nel settore sportivo, garantendo al contempo diritti e garanzie ai lavoratori sportivi. È importante che gli appassionati di kitesurf e le associazioni sportive siano a conoscenza di queste modifiche e si adeguino di conseguenza per garantire una stagione sportiva 2023-2024 di successo.

Per ulteriori dettagli e aggiornamenti, è possibile seguire il nostro blog e i canali social.

Altre News


Share:

Ti potrebbe interessare anche


Stai cercando un KiteCamp?



E' Successo Oggi