19 Maggio 2023

Share:

Kitefoil in Sardegna, si avvicina la formula Uno del mare

di: Editore
kitefoil competizione sardegna

Il Kitefoil, una giovane disciplina in rapida crescita e pronta a fare il suo debutto alle Olimpiadi del 2024, fa tappa in Sardegna. Dal 21 al 28 maggio, Marina di Torregrande, nell’incantevole scenario di Oristano, accoglierà decine di atleti provenienti da ogni parte del mondo per due importanti eventi: il “Formula Kite Youth European Championship“, il campionato europeo giovanile, e il “Kitefoil Open Masters World Championship“, il mondiale master. Sarà una straordinaria anticipazione di ciò che ci aspetta a Parigi, quando il Kitefoil farà il suo ingresso ufficiale alle Olimpiadi.

Il Kitefoil viene spesso definito la “Formula Uno del mare” e rappresenta l’evoluzione del kiteboarding. Questa disciplina spettacolare sfrutta una tavola a vela dotata di foil, una sorta di “pinna” che solleva la tavola sopra la superficie dell’acqua, riducendo l’attrito e aumentando la velocità. I kiter possono raggiungere velocità impressionanti, arrivando fino a 40 nodi (circa 74 chilometri orari). Lo spettacolo offerto dai kitefoil è davvero mozzafiato e attrae sempre più appassionati in tutto il mondo.

La competizione vedrà la partecipazione di oltre 20 nazioni, e gli spettatori avranno l’opportunità di seguire le regate direttamente dalla spiaggia. Tra gli atleti più attesi spicca il giovane italiano Riccardo Pianosi, attualmente al primo posto nel ranking mondiale, che cercherà di conquistare anche il titolo europeo. Un altro nome da tenere d’occhio è quello del cinese Qbin Huang, che ha ottenuto un argento al mondiale del 2022 proprio a Torregrande e ora ambisce a una vittoria anche in Europa. Tra le donne, torna in Sardegna anche la polacca Julia Damasiewicz, vincitrice del mondiale giovani nel 2021 a Gizzeria. Lo scorso anno, Torregrande ha ospitato rappresentanti di oltre 20 nazioni, confermando la sua importanza nel panorama internazionale del Kitefoil.

kitefoil competizione sardegna

L’evento rappresenta un’occasione unica per ammirare in azione i migliori atleti del Kitefoil e per vivere da vicino l’atmosfera e l’energia che caratterizzano questo sport emozionante.

La Sardegna, con la sua bellezza naturale e le condizioni perfette per il kiteboarding, si conferma una meta privilegiata per gli amanti di questo sport.

L’arrivo del Kitefoil in Sardegna è un segnale del crescente interesse e dell’importanza che questa disciplina sta assumendo a livello internazionale. Gli appassionati di kiteboarding non vedono l’ora di assistere a un evento di tale portata e di poter godere dello spettacolo offerto dai migliori kiter del mondo. Sarà un’occasione per vivere emozioni uniche e per apprezzare l’impegno e il talento di questi atleti straordinari.

Fonte: Repubblica.it

Guarda altre News

Full Power 2024: Il Grande Evento del Kitesurf…

L'emozione è nell'aria mentre ci prepariamo per il Full Power 2024, il prossimo grande evento del kitesurf che si terr

Big Air: giovani leve sempre più giovani

Il Lords of Tram GKA Big Air Kite World Cup è pronto a iniziare con il line-up più giovane di sempre, riflesso dell'es

Tom Court: Un’Epica Avventura di Kitesurf Britannica

In questa avvincente video, immergetevi nell'entusiasmante mondo del kitesurf con Tom Court in "Hike and Kite' Back Coun

Oswald Smith: Il Nuovo Prodigio del Kitesurf con…

È ufficiale! North Kiteboarding presenta l'ultimo arrivo nella sua squadra internazionale: Oswald Smith, meglio conosci

Brasile: Intensa Passione per il Foil Trip

Quando si parla del Brasile, la parola "passione" assume tutto il suo significato. Ed è proprio questa passione che ha

British Kitesurfing Association dice la sua sulle olimpiadi

La British Kitesurfing Association (BKSA) ha lavorato a stretto contatto con la Royal Yachting Association (RYA), gli or

La Kite Park League e la sua Missione

Il 2024 si apre con uno spettacolo mozzafiato nel mondo del kitesurf, grazie alla Kite Park League (KPL) che ha dato il

Trionfale Ritorno di Liam Whaley sulle Onde

Dopo una lunga assenza dovuta a un infortunio, Liam Whaley è finalmente tornato al kitesurf, regalando ai suoi fan un m

Nolot & Maeder trionfano agli Europei in crescendo…

Dopo una settimana di intense competizioni, Max Maeder e Lauriane Nolot hanno rispettivamente conquistato i titoli europ

Aperte le iscrizioni per la KPL in Sicilia

Lo sguardo è ora rivolto alla seconda tappa del tour, porterà la Kite Park League nelle acque salate de Lo Stagnone, i

Kitefoil in Sardegna, si avvicina la formula Uno del mare

di: Editore
kitefoil competizione sardegna

Il Kitefoil, una giovane disciplina in rapida crescita e pronta a fare il suo debutto alle Olimpiadi del 2024, fa tappa in Sardegna. Dal 21 al 28 maggio, Marina di Torregrande, nell’incantevole scenario di Oristano, accoglierà decine di atleti provenienti da ogni parte del mondo per due importanti eventi: il “Formula Kite Youth European Championship“, il campionato europeo giovanile, e il “Kitefoil Open Masters World Championship“, il mondiale master. Sarà una straordinaria anticipazione di ciò che ci aspetta a Parigi, quando il Kitefoil farà il suo ingresso ufficiale alle Olimpiadi.

Il Kitefoil viene spesso definito la “Formula Uno del mare” e rappresenta l’evoluzione del kiteboarding. Questa disciplina spettacolare sfrutta una tavola a vela dotata di foil, una sorta di “pinna” che solleva la tavola sopra la superficie dell’acqua, riducendo l’attrito e aumentando la velocità. I kiter possono raggiungere velocità impressionanti, arrivando fino a 40 nodi (circa 74 chilometri orari). Lo spettacolo offerto dai kitefoil è davvero mozzafiato e attrae sempre più appassionati in tutto il mondo.

La competizione vedrà la partecipazione di oltre 20 nazioni, e gli spettatori avranno l’opportunità di seguire le regate direttamente dalla spiaggia. Tra gli atleti più attesi spicca il giovane italiano Riccardo Pianosi, attualmente al primo posto nel ranking mondiale, che cercherà di conquistare anche il titolo europeo. Un altro nome da tenere d’occhio è quello del cinese Qbin Huang, che ha ottenuto un argento al mondiale del 2022 proprio a Torregrande e ora ambisce a una vittoria anche in Europa. Tra le donne, torna in Sardegna anche la polacca Julia Damasiewicz, vincitrice del mondiale giovani nel 2021 a Gizzeria. Lo scorso anno, Torregrande ha ospitato rappresentanti di oltre 20 nazioni, confermando la sua importanza nel panorama internazionale del Kitefoil.

kitefoil competizione sardegna

L’evento rappresenta un’occasione unica per ammirare in azione i migliori atleti del Kitefoil e per vivere da vicino l’atmosfera e l’energia che caratterizzano questo sport emozionante.

La Sardegna, con la sua bellezza naturale e le condizioni perfette per il kiteboarding, si conferma una meta privilegiata per gli amanti di questo sport.

L’arrivo del Kitefoil in Sardegna è un segnale del crescente interesse e dell’importanza che questa disciplina sta assumendo a livello internazionale. Gli appassionati di kiteboarding non vedono l’ora di assistere a un evento di tale portata e di poter godere dello spettacolo offerto dai migliori kiter del mondo. Sarà un’occasione per vivere emozioni uniche e per apprezzare l’impegno e il talento di questi atleti straordinari.

Fonte: Repubblica.it

Altre News


 Tags: 

Share:

Ti potrebbe interessare anche


Stai cercando un KiteCamp?



E' Successo Oggi