11 Febbraio 2010

Share:

Fuse contro Rebel 2010

di: Redazione Kitesurfing

Fuse contro Rebel: un’intervista con Ken Winner, il progettista del Fuse e del Rebel. 

Giornalista del NorthKiteBoarding:
<Ciao Ken, qual è stata l’idea che ti ha spinto a creare il Fuse?>

Ken W.: Quando abbiamo incominciato a lavorare sul Fuse nel 2010, il nostro obbiettivo era quello di crearlo quanto più possibile simile al Rebel, ma di ottimizzarlo per l’uso di 4 linee. Naturalmente la prima cosa che facemmo fu di provare alcuni Rebel sulle briglie e senza ombra di dubbio funzionarono bene ma non come ci aspettavamo.

Giornalista del NorthKiteBoarding:
<Quali erano le principali differenze?>

Ken W.: Le funzioni principali erano: Le briglie del 2009 con le quali incominciammo non rendevano la barra dinamica come avremmo voluto. I cambi di direzione con la 9m e la 14m non venivano effettuati nel modo corretto. I cambi di direzione con la 5m e la 7m erano buoni, ma la barra era troppo dura, troppo ‘aggressiva’. Dal quel momento in poi il lavoro si concentrò sul: Ridefinire le briglie per renderle più dinamiche. Ridefinire la complessa geometria nelle misure della 5m e della 7m per ridare alla barra velocità ma non rigidità. Dopo mesi di prove, il Fuse finì più come il Rebel di ogni altro KITE che avessimo mai testato. Tuttavia, anche se gli somiglia, ci sono ancora differenze che i kiters professionisti sono in grado di rilevare.


Giornalista del NorthKiteBoarding:
<Quali sono le differenze esattamente?>

Ken W.:Per esempio, il Fuse ha una barra leggermente più morbida e gira con meno vigore. Alcuni kiters preferiscono una maggiore pressione e retroazione, mentre altri preferiscono che si senta meno. È una questione molto soggettiva. D’altro canto il Rebel ha una barra con tempi di reazione più brevi. Questo significa che il Rebel si depotenzia un po’ più quando la barra si allontana dal kiter – un vantaggio per i kiters con le braccia più corte. Ma ultimamente, entrambi i KITE hanno funzionalità simili nel depower. Una piccola differenza tra il Fuse ed il Rebel è lo spessore delle costola centrale in alcune dimensioni e lo spessore del leading edge anteriore nelle punte. Il Fuse è più spesso in quelle zone, in modo da garantire la stabilità complessiva anche quando non il KITE non è gonfiato ad una piena di 6 psi. Nell’insieme il Fuse è perfetto, facile nel freeride su 4 linee. Il Rebel potrebbe essere più sportivo con la 5° linea di carico e la soluzione di sicurezza del 100%.

Giornalista del NorthKiteBoarding:

<Grazie Ken!>

L’articolo è stato selezionato dal portale kitesurfpuglia.com per entrare nel sito e legge l’intervista orginale clicca su more info

Guarda altre News

Viana do Castelo Incoronata con un Epico Campionato…

Lo scorso fine settimana, Viana do Castelo è diventata l'epicentro dell'emozione e dell'adrenalina con la celebrazione

La Corsa ai Titoli Mondiali di Big Air…

I leader nella corsa ai titoli mondiali di Big Air, il duo olandese composto da Jamie Overbeek e Pippa van Iersel, sono

WINGFOIL: Nia Suardiaz e Mathis Ghio Trionfano al…

Nia Suardiaz, a soli 17 anni, ha lasciato tutti a bocca aperta dominando la competizione femminile dall'inizio alla fine

Il GKA Annuncia un Ambizioso Nuovo Piano per…

Dal 29 agosto al 1 settembre, Dunkerque sarà il teatro di un'iniziativa rivoluzionaria nel mondo del kitesurf, promossa

Jamie Overbeek: La Prima Grande Vittoria di un…

Il kitesurfer olandese Jamie Overbeek ha conquistato la sua prima grande vittoria al GKA Lords of Tram in Francia

Pippa van Iersel: Un Ritorno Vincente nel Mondo…

La kitesurfer olandese Pippa van Iersel ha trionfato nella tappa inaugurale del Qatar Airways GKA Big Air Kite World Cha

VIDEO: Big Air alla Laguna “in una giornata…

Jamie Overbeek è stato attirato da una previsione promettente che è andata completamente storta, ma la laguna ha fatto

Jeremy Burlando Trionfa al Full Power Tarifa 2024

Il Full Power Tarifa 2024, prestigiosa competizione di Big Air organizzata annualmente in Spagna sul rinomato spot di Ba

Cécilia Rastello: Un Talento Emergente nel Circuito Engie…

Cécilia Rastello, partecipante al circuito Engie Kite Tour dalla stagione 2023, è stata recentemente celebrata dalla F

Formula Kite World Championship: Poema Newland Ritrova la…

Dopo un inizio disastroso nella giornata di apertura del Campionato del Mondo Formula Kite a Hyères, Poema Newland

Fuse contro Rebel 2010

di: Redazione Kitesurfing

Fuse contro Rebel: un’intervista con Ken Winner, il progettista del Fuse e del Rebel. 

Giornalista del NorthKiteBoarding:
<Ciao Ken, qual è stata l’idea che ti ha spinto a creare il Fuse?>

Ken W.: Quando abbiamo incominciato a lavorare sul Fuse nel 2010, il nostro obbiettivo era quello di crearlo quanto più possibile simile al Rebel, ma di ottimizzarlo per l’uso di 4 linee. Naturalmente la prima cosa che facemmo fu di provare alcuni Rebel sulle briglie e senza ombra di dubbio funzionarono bene ma non come ci aspettavamo.

Giornalista del NorthKiteBoarding:
<Quali erano le principali differenze?>

Ken W.: Le funzioni principali erano: Le briglie del 2009 con le quali incominciammo non rendevano la barra dinamica come avremmo voluto. I cambi di direzione con la 9m e la 14m non venivano effettuati nel modo corretto. I cambi di direzione con la 5m e la 7m erano buoni, ma la barra era troppo dura, troppo ‘aggressiva’. Dal quel momento in poi il lavoro si concentrò sul: Ridefinire le briglie per renderle più dinamiche. Ridefinire la complessa geometria nelle misure della 5m e della 7m per ridare alla barra velocità ma non rigidità. Dopo mesi di prove, il Fuse finì più come il Rebel di ogni altro KITE che avessimo mai testato. Tuttavia, anche se gli somiglia, ci sono ancora differenze che i kiters professionisti sono in grado di rilevare.


Giornalista del NorthKiteBoarding:
<Quali sono le differenze esattamente?>

Ken W.:Per esempio, il Fuse ha una barra leggermente più morbida e gira con meno vigore. Alcuni kiters preferiscono una maggiore pressione e retroazione, mentre altri preferiscono che si senta meno. È una questione molto soggettiva. D’altro canto il Rebel ha una barra con tempi di reazione più brevi. Questo significa che il Rebel si depotenzia un po’ più quando la barra si allontana dal kiter – un vantaggio per i kiters con le braccia più corte. Ma ultimamente, entrambi i KITE hanno funzionalità simili nel depower. Una piccola differenza tra il Fuse ed il Rebel è lo spessore delle costola centrale in alcune dimensioni e lo spessore del leading edge anteriore nelle punte. Il Fuse è più spesso in quelle zone, in modo da garantire la stabilità complessiva anche quando non il KITE non è gonfiato ad una piena di 6 psi. Nell’insieme il Fuse è perfetto, facile nel freeride su 4 linee. Il Rebel potrebbe essere più sportivo con la 5° linea di carico e la soluzione di sicurezza del 100%.

Giornalista del NorthKiteBoarding:

<Grazie Ken!>

L’articolo è stato selezionato dal portale kitesurfpuglia.com per entrare nel sito e legge l’intervista orginale clicca su more info

Altre News


Share:

Ti potrebbe interessare anche


Stai cercando un KiteCamp?



E' Successo Oggi