22 Maggio 2010

Share:

Capo !! Scusa abbiamo fatto sega a scuola

di: Redazione Kitesurfing

Tornare a casa dopo 2 settimane così differenti dal solito è un po’ nostalgico. Quando insieme a Renzo Mancini abbiamo iniziato a pensare cosa poter organizzare per aprire la stagione del kite in Sardegna, abbiamo avuto la stessa idea…Easy ! Tutto deve essere semplice e divertente ed ognuno deve godersi questi momenti come meglio desidera. Così è stato ! Gli Ozone Water Games hanno racchiuso il divertimento in un camp di sole ragazze, organizzato da Eirine e Kari insieme alla demo itinerante in giro per la sardegna di Ozone Italia.

Il tempo non è stato dei migliori, forse troppo freddo per il periodo, ma di vento ne abbiamo avuto molto, soprattutto quando è entrato il maestrale che ha permesso anche lo svolgimento della competizione del Capo del Capo. Siamo stati proprio felici che i due eventi si siano svolti nello stesso periodo e che i nostri atleti non siano stati invitati a partecipare al Capo del Capo, in quanto abbiamo avuto la meravigliosa opportunità di surfare onde bellissime insieme a Renzo Mancini, Pietro Fazioli e Andrea Beverino ovunque, senza giudizio da parte di nessuno e con lo spirito amichevole di un gruppo di ragazzi veramente appassionati di questo sport..CAPO ! scusaci per aver fatto sega a scuola, stiamo però prendendo ripetizioni dal professore

Il Viaggio in Sardegna questa volta è stato lunghissimo e diverso dal solito:

Con base ad Olbia al Borgo di Campagna (meravigliosa struttura agroturistica)  la carovana di ragazzi misti Italiani e Ragazze Norvegesi (biondissime) si è spostata da Nord a Sud, da Est ad Ovest, passando per Marina delle Rose, Porto Pollo, Valle D’oria, La Ciaccia, Platamona, Capo Mannu, Mariermi, Le Saline, Posada – Vento tutti i giorni apparte qualche pioggia burrascosa, un po’ freddino ma piacevole.

Tutti i ragazzi hanno avuto modo di provare le nuove CATALYST e i Serfini UNDERGROUND. Personalmente ho scoperto che la CATALYST 12 e 6 sono eccezionali, divertenti, performanti, stabili, precisi e veramente easy, direi ISTINTIVI. Queste caratteristiche mi fanno ben ricordare quando 3 anni fa lanciammo sul mercato il primo light, perfezionandolo successivamente per rendere il Kite versatile nelle onde per tutti. 3 Strut one Pump J caspita!!! forse abbiamo copiato ancora da qualcuno ?? no dai non voglio confondere la nutella con la crema di nocciola ..hihihi

Renzo Mancini, Pietro Fazioli e Andrea Beverino hanno provato i loro nuovi gioiellini di casa UGD Kiteboard (Kipouna 5.8 e Freewave 5.8) insieme alle CATALYST e i C4 onda dopo onda, bottom e Cut back li hanno entusiasmati a tal punto di farli divertire anche nelle condizioni di ventone a marina con 40 nodi e mare in burrasca.

Da provare assolutamente, La Kipouna 5.8 con la carena ribassata proverete una nuova sensazione di stabilità e di facilità impressionante, divertentissima in condizioni di onda medio/piccola, sono certo che diventerà un riferimento per molti brand.

Senza straps rimane incollata ai piedi, la prua con un kick progressivo aiuta a superare e a gettarsi senza timore trà schiumoni che metterebbero in difficoltà qualunque altra tavola in configurazione strapless.

La costruzione non prevede limiti di resistenza ad atterraggi …un flex progressivo, novità per le tavole wave destinate al kite, consente di mantenere altissime velocità senza richiedere particolare sensibilità o allenamento.

Si possono caricare bottom senza limiti, forte della tenuta della configurazione a 3 pinne future fin, che ne consente un utilizzo radicale e potente.

Pietro “La tavola piu’ divertente in assoluto mai provata, grazie Underground!”

Renzo nel test della Phoutu 5.8 ha assaporato anche le nuove caratteristiche della CATALYST 6, facile, intuitiva, stabilissima anche nelle condizioni di vento rafficato, Potente con un range di vento incredibile, sai sempre dove si trova volando nella finestra di vento con velocità progressiva e pressione sulla barra costante. Il vero Kite Wave a 3 Strut che diffida da imitazioni o scopiazza menti vari J Provatelo se vi capita di andare nelle onde.

Renzo “ Un kite da Paura, veramente bello! “

Ma questo evento, è stato concepito per le ragazze e grazie alla grande organizzazione di Eirinne (la compagna di renzo) con la complicità di Kari (la nostra atleta campionessa del mondo) le due settimane si sono riempite di allegria e sorrisi deliziosi con il secondo Girl Camp. Forse non ricordo il numero preciso delle ragazze, ma una sera credo fossimo più di 40 persone a festeggiare il giorno di festa nazionale Norvegese. Meraviglioso direi!! Ricordo però perfettamente l’espressione del mio amico Andrea quando ha passato l’arancia a Pietro..bellissimo (un gioco)

Non solo Norvegesi J non dimenticherò mai Chiara ed il suo Sup ?, La passeggiata romantica al relitto con la Cri ? la complicità con la Fede ? l’Intesa con la Mamy ? le incomprensioni/intese di lingua inglese con Marianne ? i sorrisi di Catrine ? l’allegria della Sabri ? il sorriso della Manu e la grande entrata nel gruppo kite di Bea !!!??? La colazione era il momento più bello della giornata in quanto era l’inizio delle minchiate che poi non avevano fine fino a sera. Il tutto supportato da Oscar

E Giovanni ??!! è si lui ormai è la colonna portante di questo gruppo, il dio greco, statuario, carismatico e nasone come me. Accompagnato dalla graziosa compagna ci ha fatto sognare il giorno in cui ha spiaggiato a qualche chilometro di distanza da dove era partito..credo che aveva deciso di provare un kite diverso da OZONE..è come se fosse stato punito e rigettato dal mare J Giò non OZONE no KIte

Pietro e le sue Faziolate insieme ad Andrea meritano però il premio fedeltà, simpatia e coinvolgimento. Se vi capita e vi và di passare un pomeriggio di Kite differente dal solito, passate pure alla Rambla a Maccarese, conoscerete la Pura Vida non competitiva insieme a loro.

Vogliamo parlare anche di Nicolas ?? ormai è Sardo dentro e fuori, in pieno allenamento con il SUP, sono convinto che presto serferà le onde più cool dell’isola, l’effetto Farfalla sopra il SUP lo ha travolto. Grande Nic “ Non ti và!!! “

Grazie a Renzo Mancini, ospitale come non mai, io mi sono sentito a casa e oggi che sono in nave a scrivere questa nuova esperienza mi sento anche un po’ nostalgico. Al Borgo si stà troppo bene, Roberto cucina divinamente e Beatrice ti accoglie con estrema naturalezza. Il Borgo è relax, Kite, verde, tradizione e cultura di una famiglia (Mancini) di persone speciali.

Gli OZONE Water Games sono stati questi, Giocare nell’acqua per competere solo ed esclusivamente con il sorriso..questo per me per i rider e per gli appassionati del mondo OZONE significa cavalcare un’onda più perfetta del Capo.

Evento realizzato in collaborazione con – OZONE Italia – Underground – Skoolcandy – Il Borgo di Campagna – Sardinia Reiser

Grazie a Eirine, Kari, Renzo e Nicolas

Team Ozone Italia

Guarda altre News

Wingfoil: nuova classe olimpica per il 2032?

A San Francisco molti campioni si sfidano in accese competizioni nel primo Spring Wingding & Wingfoil Pacific Coast Cham

We Need To Talk: la salute mentale nello…

Il noto canale youtube di Dirty Habits che si dedica prevalentemente allo sport estremo rilascerà oggi 24 marzo 2023 al

RS V7: la novità di Eleveight!

Eleveight ha rilasciato una nuova ala kite all'avanguardia! Vediamo assieme le caratteristiche di questo gioiellino con

Un Report fino al Campione per Ponta Preta

Ecco un articolo che riassume le due giornate del GWA Wingfoil World Cup Capo Verde 2023!

GKA Kitesurf World Cup Report: il podio di…

Gka kite surf world cup: ecco il report del podio a Capoverde! Podio chiuso per i al termine di una gara sulle onde di

I campioni del mondo ad Abu Dhabi!

Dopo tre intensi giorni di gare, la Ad Ports Group Wingfoil Racing World Cup Abu Dhabi si è conclusa senza regate nell'

Wingfoil Racing: Sei bullets di fila per Ghio

Sei regate si sono sfidate su percorso breve in un solo pomeriggio: è stata una seconda giornata di gare molto intensa

GKA Kite-Surf World Cup Capo Verde: scioccante report della…

I capoverdiani sono al settimo cielo mentre la lotta per il glorioso titolo di campione si intensifica su onde stellari

GKA Kite-Surf World Cup Capo Verde: Report della…

Le onde di Ponta Preta ci regalano le gesta dei migliori atleti del mondo in una epica lotta per la gloria!

QUESTA SETTIMANA: GWA Wingfoil World Cup a Capo…

Il GWA Wingfoil World Tour si dirige a Capo Verde per la Coppa del Mondo inaugurale della disciplina pure Wave. Si vuole

Capo !! Scusa abbiamo fatto sega a scuola

di: Redazione Kitesurfing

Tornare a casa dopo 2 settimane così differenti dal solito è un po’ nostalgico. Quando insieme a Renzo Mancini abbiamo iniziato a pensare cosa poter organizzare per aprire la stagione del kite in Sardegna, abbiamo avuto la stessa idea…Easy ! Tutto deve essere semplice e divertente ed ognuno deve godersi questi momenti come meglio desidera. Così è stato ! Gli Ozone Water Games hanno racchiuso il divertimento in un camp di sole ragazze, organizzato da Eirine e Kari insieme alla demo itinerante in giro per la sardegna di Ozone Italia.

Il tempo non è stato dei migliori, forse troppo freddo per il periodo, ma di vento ne abbiamo avuto molto, soprattutto quando è entrato il maestrale che ha permesso anche lo svolgimento della competizione del Capo del Capo. Siamo stati proprio felici che i due eventi si siano svolti nello stesso periodo e che i nostri atleti non siano stati invitati a partecipare al Capo del Capo, in quanto abbiamo avuto la meravigliosa opportunità di surfare onde bellissime insieme a Renzo Mancini, Pietro Fazioli e Andrea Beverino ovunque, senza giudizio da parte di nessuno e con lo spirito amichevole di un gruppo di ragazzi veramente appassionati di questo sport..CAPO ! scusaci per aver fatto sega a scuola, stiamo però prendendo ripetizioni dal professore

Il Viaggio in Sardegna questa volta è stato lunghissimo e diverso dal solito:

Con base ad Olbia al Borgo di Campagna (meravigliosa struttura agroturistica)  la carovana di ragazzi misti Italiani e Ragazze Norvegesi (biondissime) si è spostata da Nord a Sud, da Est ad Ovest, passando per Marina delle Rose, Porto Pollo, Valle D’oria, La Ciaccia, Platamona, Capo Mannu, Mariermi, Le Saline, Posada – Vento tutti i giorni apparte qualche pioggia burrascosa, un po’ freddino ma piacevole.

Tutti i ragazzi hanno avuto modo di provare le nuove CATALYST e i Serfini UNDERGROUND. Personalmente ho scoperto che la CATALYST 12 e 6 sono eccezionali, divertenti, performanti, stabili, precisi e veramente easy, direi ISTINTIVI. Queste caratteristiche mi fanno ben ricordare quando 3 anni fa lanciammo sul mercato il primo light, perfezionandolo successivamente per rendere il Kite versatile nelle onde per tutti. 3 Strut one Pump J caspita!!! forse abbiamo copiato ancora da qualcuno ?? no dai non voglio confondere la nutella con la crema di nocciola ..hihihi

Renzo Mancini, Pietro Fazioli e Andrea Beverino hanno provato i loro nuovi gioiellini di casa UGD Kiteboard (Kipouna 5.8 e Freewave 5.8) insieme alle CATALYST e i C4 onda dopo onda, bottom e Cut back li hanno entusiasmati a tal punto di farli divertire anche nelle condizioni di ventone a marina con 40 nodi e mare in burrasca.

Da provare assolutamente, La Kipouna 5.8 con la carena ribassata proverete una nuova sensazione di stabilità e di facilità impressionante, divertentissima in condizioni di onda medio/piccola, sono certo che diventerà un riferimento per molti brand.

Senza straps rimane incollata ai piedi, la prua con un kick progressivo aiuta a superare e a gettarsi senza timore trà schiumoni che metterebbero in difficoltà qualunque altra tavola in configurazione strapless.

La costruzione non prevede limiti di resistenza ad atterraggi …un flex progressivo, novità per le tavole wave destinate al kite, consente di mantenere altissime velocità senza richiedere particolare sensibilità o allenamento.

Si possono caricare bottom senza limiti, forte della tenuta della configurazione a 3 pinne future fin, che ne consente un utilizzo radicale e potente.

Pietro “La tavola piu’ divertente in assoluto mai provata, grazie Underground!”

Renzo nel test della Phoutu 5.8 ha assaporato anche le nuove caratteristiche della CATALYST 6, facile, intuitiva, stabilissima anche nelle condizioni di vento rafficato, Potente con un range di vento incredibile, sai sempre dove si trova volando nella finestra di vento con velocità progressiva e pressione sulla barra costante. Il vero Kite Wave a 3 Strut che diffida da imitazioni o scopiazza menti vari J Provatelo se vi capita di andare nelle onde.

Renzo “ Un kite da Paura, veramente bello! “

Ma questo evento, è stato concepito per le ragazze e grazie alla grande organizzazione di Eirinne (la compagna di renzo) con la complicità di Kari (la nostra atleta campionessa del mondo) le due settimane si sono riempite di allegria e sorrisi deliziosi con il secondo Girl Camp. Forse non ricordo il numero preciso delle ragazze, ma una sera credo fossimo più di 40 persone a festeggiare il giorno di festa nazionale Norvegese. Meraviglioso direi!! Ricordo però perfettamente l’espressione del mio amico Andrea quando ha passato l’arancia a Pietro..bellissimo (un gioco)

Non solo Norvegesi J non dimenticherò mai Chiara ed il suo Sup ?, La passeggiata romantica al relitto con la Cri ? la complicità con la Fede ? l’Intesa con la Mamy ? le incomprensioni/intese di lingua inglese con Marianne ? i sorrisi di Catrine ? l’allegria della Sabri ? il sorriso della Manu e la grande entrata nel gruppo kite di Bea !!!??? La colazione era il momento più bello della giornata in quanto era l’inizio delle minchiate che poi non avevano fine fino a sera. Il tutto supportato da Oscar

E Giovanni ??!! è si lui ormai è la colonna portante di questo gruppo, il dio greco, statuario, carismatico e nasone come me. Accompagnato dalla graziosa compagna ci ha fatto sognare il giorno in cui ha spiaggiato a qualche chilometro di distanza da dove era partito..credo che aveva deciso di provare un kite diverso da OZONE..è come se fosse stato punito e rigettato dal mare J Giò non OZONE no KIte

Pietro e le sue Faziolate insieme ad Andrea meritano però il premio fedeltà, simpatia e coinvolgimento. Se vi capita e vi và di passare un pomeriggio di Kite differente dal solito, passate pure alla Rambla a Maccarese, conoscerete la Pura Vida non competitiva insieme a loro.

Vogliamo parlare anche di Nicolas ?? ormai è Sardo dentro e fuori, in pieno allenamento con il SUP, sono convinto che presto serferà le onde più cool dell’isola, l’effetto Farfalla sopra il SUP lo ha travolto. Grande Nic “ Non ti và!!! “

Grazie a Renzo Mancini, ospitale come non mai, io mi sono sentito a casa e oggi che sono in nave a scrivere questa nuova esperienza mi sento anche un po’ nostalgico. Al Borgo si stà troppo bene, Roberto cucina divinamente e Beatrice ti accoglie con estrema naturalezza. Il Borgo è relax, Kite, verde, tradizione e cultura di una famiglia (Mancini) di persone speciali.

Gli OZONE Water Games sono stati questi, Giocare nell’acqua per competere solo ed esclusivamente con il sorriso..questo per me per i rider e per gli appassionati del mondo OZONE significa cavalcare un’onda più perfetta del Capo.

Evento realizzato in collaborazione con – OZONE Italia – Underground – Skoolcandy – Il Borgo di Campagna – Sardinia Reiser

Grazie a Eirine, Kari, Renzo e Nicolas

Team Ozone Italia

Altre News


 Tags: 

Share:

Ti potrebbe interessare anche


Stai cercando un KiteCamp?



E' Successo Oggi