8 Novembre 2023

Share:

TURIENZO, l’argento che brilla come l’oro

di: Editore

TURIENZO, l’argento che brilla come l’oro: La storia di Catalina Turienzo e il suo trionfo ai Giochi Panamericani 2023

Se siete appassionati di kiteboarding, potreste avrete sentito parlare di Catalina Turienzo e del suo incredibile successo ai Giochi Panamericani di Santiago 2023. La giovane di 17 anni proveniente da Bahia Blanca ha conquistato la medaglia d’argento nell’evento Formula Kite, garantendosi così un posto ai Giochi Olimpici di Parigi 2024. Un risultato sorprendente, che ha fatto la storia dello sport. Ma se ancora non conoscete la storia di questa ragazza determinata che sogna di diventare medico e ha surfato le onde per vincere una medaglia d’argento, siete nel posto giusto.

Chi è Catalina Turienzo?

Catalina Turienzo

Catalina Turienzo è nata il 12 agosto 2006 a Bahía Blanca, una città situata nel sud della provincia di Buenos Aires. Fin dall’infanzia, Catalina ha coltivato una passione per lo sport, praticando discipline come l’hockey, il tennis, il nuoto e la ginnastica. Tuttavia, è a 10 anni che scopre la sua vera passione: il kiteboarding, uno sport emozionante che unisce il surf all’utilizzo di un aquilone per scivolare sull’acqua e compiere acrobazie spettacolari.

Sotto la guida del padre, anch’egli amante del kiteboarding, Catalina ha frequentato una scuola di kite a Monte Hermoso, una località costiera vicino a Bahía Blanca, dove ha appreso le tecniche di base e si è innamorata dello sport. Da allora, non ha mai smesso di allenarsi e di gareggiare, accumulando trionfi e riconoscimenti sia a livello nazionale che internazionale.

Ma Catalina è molto più di una semplice atleta. È anche una studentessa eccellente, avendo terminato il liceo con una media di 9,75. Il suo sogno è diventare medico e specializzarsi in neurologia, affascinata dal funzionamento del cervello e della mente umana. Per realizzare questo obiettivo, si è preparata a sostenere gli esami di ammissione presso le due istituzioni più prestigiose dell’Argentina: l’Università Nazionale del Sud e l’Università di Buenos Aires.

Nonostante le sfide e le difficoltà, Catalina ha dimostrato una determinazione straordinaria nel perseguire i suoi sogni, cercando il supporto finanziario e logistico da vari sponsor, istituzioni e persone che hanno creduto nel suo talento e nel suo potenziale.

La partecipazione ai Giochi Panamericani

Catalina Turienzo

I Giochi Panamericani di Santiago 2023 sono stati l’occasione perfetta per Catalina per dimostrare il suo talento e la sua dedizione. La gara di Formula Kite si è svolta sulla spiaggia di El Quisco, a 118 km a ovest della capitale cilena, dall’1 al 4 novembre. La competizione ha visto la partecipazione di dodici atlete provenienti da dieci Paesi, tra cui la sei volte campionessa del mondo e favorita indiscussa, la statunitense Daniela Moroz.

Catalina ha iniziato la competizione in modo eccezionale, vincendo due delle quattro regate disputate e ottenendo il secondo posto nelle altre due. Nel corso dei giorni successivi, ha mantenuto un alto livello di prestazioni, riuscendo a mantenere il primo posto nella classifica generale con 8 punti, mentre Moroz si trovava al secondo posto con 10 punti.

Tuttavia, il terzo giorno ha portato nuove sfide per l’atleta argentina, che ha subito una caduta nella prima gara e ha terminato ultima. Nonostante questa difficoltà, Catalina ha dimostrato la sua resilienza, ottenendo un secondo, un terzo e un quarto posto nelle gare successive. Nonostante il duro scontro con Moroz, ha assicurato il secondo posto, guadagnandosi così il diritto di competere nella Medal Race, la regata finale in cui i primi quattro classificati gareggiano per punti doppi.

La Medal Race si è svolta il 4 novembre con condizioni di vento favorevoli e un mare mosso. Catalina è salita in barca determinata a dare il massimo, ma Moroz ha dimostrato la sua esperienza e abilità, prendendo il comando fin dalla partenza. Nonostante le difficoltà, l’atleta argentina ha combattuto con coraggio per mantenere il secondo posto, ma è stata superata dalla brasiliana Bruna Mello e dalla canadese Natalie Price. Catalina ha concluso la regata al quarto posto, guadagnando altri otto punti e un totale di 28 punti. Nel frattempo, Moroz ha conquistato la medaglia d’oro con autorità, portando il suo totale a 16 punti.

Questo risultato ha reso Catalina la prima argentina a qualificarsi per i Giochi Olimpici nella Formula Kite, una disciplina che farà il suo debutto a Parigi 2024. La giovane atleta ha scritto una pagina di storia per il kiteboarding argentino, dimostrando che con dedizione, passione e determinazione si possono raggiungere traguardi straordinari.

Il futuro di Catalina e del kiteboarding argentino

La medaglia d’argento di Catalina Turienzo è un trionfo storico per il kiteboarding argentino, che è diventato parte della Federazione argentina di yachting solo nel 2019 e affronta sfide significative in termini di risorse e rappresentanza. Tuttavia, Catalina è un esempio di perseveranza, umiltà e talento. È una delle grandi promesse dello sport argentino e uno dei punti di riferimento del kiteboarding femminile.

Prima di pensare a Parigi, Catalina ha altre sfide davanti a sé, tra cui la Formula Kite World Cup in programma in Oman a dicembre di quest’anno e il Sudamericano in Brasile previsto per gennaio 2024. Deve anche pianificare il suo futuro accademico e decidere dove e cosa studiare, sempre senza

Guarda altre News

Campionato Italiano di Kitesurf: Conclusione esaltante a Lo…

La giornata di domenica 7 luglio ha segnato la conclusione trionfale della seconda tappa del Campionato Italiano di Big

Campionato italiano di kitesurf FREESTYLE e BIG AIR

Il Campionato Italiano di Kitesurf Freestyle e Big Air: Un Weekend di Emozioni e Acrobazie. L'evento è organizzato dal

HELP Scritto sulla Sabbia Salva un Kitesurfista Bloccato…

Un kitesurfista bloccato su una spiaggia remota della California è stato salvato domenica scorsa dopo aver scritto la p

FREESTYLE e BIGAIR: ecco i BANDI per le…

Di seguito è possibile leggere e scaricare i bandi per le prossime gare per il campionato di Freestyle e Bigair...

TMKiteClub e Xunta de Galicia Rinnovano l’Accordo di…

Il TMKiteClub, co-organizzatore dell'evento insieme al Comune di Redondela, e la Xunta de Galicia hanno confermato quest

SWL Oliva 2024: Ancor Sosa Domina le Onde…

Le spiagge di Oliva hanno vissuto un fine settimana all'insegna dell'adrenalina e dell'emozione con la celebrazione del

Omaggio a JJ: Un Giovane Campione del Kitesurf…

Con profondo dolore, la comunità del kitesurf saluta uno dei suoi talenti più brillanti, Jackson James Rice.

Kitesurf a Puerto Plata: Giovani Talenti Brillano nel…

Il DR Open Kiteboarding 2024 ha illuminato le spiagge di Puerto Plata, Repubblica Dominicana, con un successo strepitoso

VIDEO: Il miglior Maestrale in Neretva + Guida…

Immergetevi nelle meraviglie di Nerevta con l'ultima guida di Ben Beholz!

Kite Fest Guajira 2024: Competizioni, Esibizioni, Fiera Commerciale…

Il Kite Fest Guajira 2024 sta per iniziare e promette di essere una settimana piena di emozioni, novità e divertimento

Eleveight – Come installare i cuscinetti e le…

Seago è stato progettato per garantire un comfort superiore, con zero punti duri e una vestibilità ergonomica per assi

VIDEO: Come eseguire un Moon Slide

Steven Akkersdijk condivide preziosi consigli su come realizzare con successo il Moon slide!

Ruben Lenten: Superare il Cancro e Spingere i…

In un recente episodio del podcast WOW, condotto da Liam Whaley, Ruben condivide il suo incredibile viaggio

Il Campionato Kite Park League in Sicilia 2024…

Con grande rammarico, siamo costretti a condividere che l'evento 2024 del Kite Park League in Sicilia è stato rinviato

Hebert Hernández e la Sfida Epica: 120 Km…

Hebert Hernández e la Sua Epica Traversata: 120 Km di Kitesurf da Margarita a Lechería

TURIENZO, l’argento che brilla come l’oro

di: Editore

TURIENZO, l’argento che brilla come l’oro: La storia di Catalina Turienzo e il suo trionfo ai Giochi Panamericani 2023

Se siete appassionati di kiteboarding, potreste avrete sentito parlare di Catalina Turienzo e del suo incredibile successo ai Giochi Panamericani di Santiago 2023. La giovane di 17 anni proveniente da Bahia Blanca ha conquistato la medaglia d’argento nell’evento Formula Kite, garantendosi così un posto ai Giochi Olimpici di Parigi 2024. Un risultato sorprendente, che ha fatto la storia dello sport. Ma se ancora non conoscete la storia di questa ragazza determinata che sogna di diventare medico e ha surfato le onde per vincere una medaglia d’argento, siete nel posto giusto.

Chi è Catalina Turienzo?

Catalina Turienzo

Catalina Turienzo è nata il 12 agosto 2006 a Bahía Blanca, una città situata nel sud della provincia di Buenos Aires. Fin dall’infanzia, Catalina ha coltivato una passione per lo sport, praticando discipline come l’hockey, il tennis, il nuoto e la ginnastica. Tuttavia, è a 10 anni che scopre la sua vera passione: il kiteboarding, uno sport emozionante che unisce il surf all’utilizzo di un aquilone per scivolare sull’acqua e compiere acrobazie spettacolari.

Sotto la guida del padre, anch’egli amante del kiteboarding, Catalina ha frequentato una scuola di kite a Monte Hermoso, una località costiera vicino a Bahía Blanca, dove ha appreso le tecniche di base e si è innamorata dello sport. Da allora, non ha mai smesso di allenarsi e di gareggiare, accumulando trionfi e riconoscimenti sia a livello nazionale che internazionale.

Ma Catalina è molto più di una semplice atleta. È anche una studentessa eccellente, avendo terminato il liceo con una media di 9,75. Il suo sogno è diventare medico e specializzarsi in neurologia, affascinata dal funzionamento del cervello e della mente umana. Per realizzare questo obiettivo, si è preparata a sostenere gli esami di ammissione presso le due istituzioni più prestigiose dell’Argentina: l’Università Nazionale del Sud e l’Università di Buenos Aires.

Nonostante le sfide e le difficoltà, Catalina ha dimostrato una determinazione straordinaria nel perseguire i suoi sogni, cercando il supporto finanziario e logistico da vari sponsor, istituzioni e persone che hanno creduto nel suo talento e nel suo potenziale.

La partecipazione ai Giochi Panamericani

Catalina Turienzo

I Giochi Panamericani di Santiago 2023 sono stati l’occasione perfetta per Catalina per dimostrare il suo talento e la sua dedizione. La gara di Formula Kite si è svolta sulla spiaggia di El Quisco, a 118 km a ovest della capitale cilena, dall’1 al 4 novembre. La competizione ha visto la partecipazione di dodici atlete provenienti da dieci Paesi, tra cui la sei volte campionessa del mondo e favorita indiscussa, la statunitense Daniela Moroz.

Catalina ha iniziato la competizione in modo eccezionale, vincendo due delle quattro regate disputate e ottenendo il secondo posto nelle altre due. Nel corso dei giorni successivi, ha mantenuto un alto livello di prestazioni, riuscendo a mantenere il primo posto nella classifica generale con 8 punti, mentre Moroz si trovava al secondo posto con 10 punti.

Tuttavia, il terzo giorno ha portato nuove sfide per l’atleta argentina, che ha subito una caduta nella prima gara e ha terminato ultima. Nonostante questa difficoltà, Catalina ha dimostrato la sua resilienza, ottenendo un secondo, un terzo e un quarto posto nelle gare successive. Nonostante il duro scontro con Moroz, ha assicurato il secondo posto, guadagnandosi così il diritto di competere nella Medal Race, la regata finale in cui i primi quattro classificati gareggiano per punti doppi.

La Medal Race si è svolta il 4 novembre con condizioni di vento favorevoli e un mare mosso. Catalina è salita in barca determinata a dare il massimo, ma Moroz ha dimostrato la sua esperienza e abilità, prendendo il comando fin dalla partenza. Nonostante le difficoltà, l’atleta argentina ha combattuto con coraggio per mantenere il secondo posto, ma è stata superata dalla brasiliana Bruna Mello e dalla canadese Natalie Price. Catalina ha concluso la regata al quarto posto, guadagnando altri otto punti e un totale di 28 punti. Nel frattempo, Moroz ha conquistato la medaglia d’oro con autorità, portando il suo totale a 16 punti.

Questo risultato ha reso Catalina la prima argentina a qualificarsi per i Giochi Olimpici nella Formula Kite, una disciplina che farà il suo debutto a Parigi 2024. La giovane atleta ha scritto una pagina di storia per il kiteboarding argentino, dimostrando che con dedizione, passione e determinazione si possono raggiungere traguardi straordinari.

Il futuro di Catalina e del kiteboarding argentino

La medaglia d’argento di Catalina Turienzo è un trionfo storico per il kiteboarding argentino, che è diventato parte della Federazione argentina di yachting solo nel 2019 e affronta sfide significative in termini di risorse e rappresentanza. Tuttavia, Catalina è un esempio di perseveranza, umiltà e talento. È una delle grandi promesse dello sport argentino e uno dei punti di riferimento del kiteboarding femminile.

Prima di pensare a Parigi, Catalina ha altre sfide davanti a sé, tra cui la Formula Kite World Cup in programma in Oman a dicembre di quest’anno e il Sudamericano in Brasile previsto per gennaio 2024. Deve anche pianificare il suo futuro accademico e decidere dove e cosa studiare, sempre senza

Altre News


Share:

Ti potrebbe interessare anche


Stai cercando un KiteCamp?



E' Successo Oggi