10 Dicembre 2009

Share:

Non solo Kitesurf: Hawaii come non mai

di: Redazione Kitesurfing

Da un articolo tratto dal Portale la Repubblica.it ed il Sole24ore.com

Per la prima volta negli ultimi cinque anni le onde hanno raggiunto un’altezza tale da consentire lo svolgimento di una delle gare di surf più attese e spettacolari del mondo, quella di Oahu, alle Hawaii. Migliaia di persone si sono radunate fin dalla notte sulla spiaggia di Waimea per ammirare le evoluzioni dei migliori surfisti del pianeta, su muri d’acqua alti fino a nove metri. Conosciuta con il nome di “Eddie”, la competizione si organizza solo quando le onde raggiungono un minimo di sei metri di altezza. È solo la sesta volta che queste condizioni si verificano dal 1984, quando è nata la gara. La competizione è stata vinta da Greg Long, di San Clemente (California) che se ne è tornato a casa (A RIVA) con un premio di 55.000 Dollari

Tra mercoledì e giovedì, una successione di onde gigantesche si sta abbattendo sulle coste dell’arcipelago delle Hawaii. Per i surfisti che riescono a volare su onde alte dieci/dodici metri è stata organizzata una gara che si tiene solo in condizioni estreme, la Eddie Aikau (dal nome di un leggendario surfista-bagnino, morto nel 1978 tentando di salvare gli occupanti di una canoa che si era capovolta): in 25 anni, la competizione si è tenuta solo 8 volte, l’ultima nel 2004. Un susseguirsi di onde così eccezionali non accadeva da una quarantina d’anni ed era stato preannunciato già la scorsa settimana dalle immagini satellitari che mostravano l’arrivo della tempesta Lola. Le autorità dell’arcipelago hanno imposto il divieto di balneazione, ma i surfisti seguono solo la passione. La straordinarietà dell’evento è data dalla presenza concomitante di due tempeste a nord-ovest delle Hawaii.

Guarda altre News

Full Power 2024: Il Grande Evento del Kitesurf…

L'emozione è nell'aria mentre ci prepariamo per il Full Power 2024, il prossimo grande evento del kitesurf che si terr

Big Air: giovani leve sempre più giovani

Il Lords of Tram GKA Big Air Kite World Cup è pronto a iniziare con il line-up più giovane di sempre, riflesso dell'es

Tom Court: Un’Epica Avventura di Kitesurf Britannica

In questa avvincente video, immergetevi nell'entusiasmante mondo del kitesurf con Tom Court in "Hike and Kite' Back Coun

Oswald Smith: Il Nuovo Prodigio del Kitesurf con…

È ufficiale! North Kiteboarding presenta l'ultimo arrivo nella sua squadra internazionale: Oswald Smith, meglio conosci

Brasile: Intensa Passione per il Foil Trip

Quando si parla del Brasile, la parola "passione" assume tutto il suo significato. Ed è proprio questa passione che ha

British Kitesurfing Association dice la sua sulle olimpiadi

La British Kitesurfing Association (BKSA) ha lavorato a stretto contatto con la Royal Yachting Association (RYA), gli or

La Kite Park League e la sua Missione

Il 2024 si apre con uno spettacolo mozzafiato nel mondo del kitesurf, grazie alla Kite Park League (KPL) che ha dato il

Trionfale Ritorno di Liam Whaley sulle Onde

Dopo una lunga assenza dovuta a un infortunio, Liam Whaley è finalmente tornato al kitesurf, regalando ai suoi fan un m

Nolot & Maeder trionfano agli Europei in crescendo…

Dopo una settimana di intense competizioni, Max Maeder e Lauriane Nolot hanno rispettivamente conquistato i titoli europ

Aperte le iscrizioni per la KPL in Sicilia

Lo sguardo è ora rivolto alla seconda tappa del tour, porterà la Kite Park League nelle acque salate de Lo Stagnone, i

Non solo Kitesurf: Hawaii come non mai

di: Redazione Kitesurfing

Da un articolo tratto dal Portale la Repubblica.it ed il Sole24ore.com

Per la prima volta negli ultimi cinque anni le onde hanno raggiunto un’altezza tale da consentire lo svolgimento di una delle gare di surf più attese e spettacolari del mondo, quella di Oahu, alle Hawaii. Migliaia di persone si sono radunate fin dalla notte sulla spiaggia di Waimea per ammirare le evoluzioni dei migliori surfisti del pianeta, su muri d’acqua alti fino a nove metri. Conosciuta con il nome di “Eddie”, la competizione si organizza solo quando le onde raggiungono un minimo di sei metri di altezza. È solo la sesta volta che queste condizioni si verificano dal 1984, quando è nata la gara. La competizione è stata vinta da Greg Long, di San Clemente (California) che se ne è tornato a casa (A RIVA) con un premio di 55.000 Dollari

Tra mercoledì e giovedì, una successione di onde gigantesche si sta abbattendo sulle coste dell’arcipelago delle Hawaii. Per i surfisti che riescono a volare su onde alte dieci/dodici metri è stata organizzata una gara che si tiene solo in condizioni estreme, la Eddie Aikau (dal nome di un leggendario surfista-bagnino, morto nel 1978 tentando di salvare gli occupanti di una canoa che si era capovolta): in 25 anni, la competizione si è tenuta solo 8 volte, l’ultima nel 2004. Un susseguirsi di onde così eccezionali non accadeva da una quarantina d’anni ed era stato preannunciato già la scorsa settimana dalle immagini satellitari che mostravano l’arrivo della tempesta Lola. Le autorità dell’arcipelago hanno imposto il divieto di balneazione, ma i surfisti seguono solo la passione. La straordinarietà dell’evento è data dalla presenza concomitante di due tempeste a nord-ovest delle Hawaii.

Altre News


 Tags: 

Share:

Ti potrebbe interessare anche


Stai cercando un KiteCamp?



E' Successo Oggi