4 Agosto 2015

Share:

Italian Freestyle Contest

di: Redazione Kitesurfing

Il Kitesurf Protagonista a Marina di Grosseto

I MIGLIORI FREESTYLER ITALIANI SI SONO SFIDATI IN TOSCANA

Dal 31 luglio al 2 agosto si è svolto a Marina di Grosseto presso la Kitesurfing Grosseto Kiteschool il Campionato Italiano di Freestyle: tre giorni di gare per la conquista del titolo, musica, animazione e test di materiali. Nonostante i capricci di Eolo ha prevalso lo spirito di festa e la voglia di celebrare il kitesurf.

Se volessimo scegliere un’immagine capace di sintetizzare l’Italian Freestyle Contest 2015 che si è svolto dal 31 luglio al 2 agosto a Marina di Grosseto, sicuramente sarebbe quella del podio. Ma non quella ufficiale che immortalava i vincitori delle rispettive categorie in gara, ma quella scattata pochi secondi dopo e che vedeva assiepati sul palco uniti in un grande abbraccio tutti gli atleti partecipanti, ragazzi e ragazze, i giudici di gara, gli organizzatori, gli animatori e lo staff della Kitesurfing.it che ha ospitato questa tappa del Campionato Nazionale di Freestyle. Sono quei sorrisi contagiosi, quelle facce allegre, quegli occhi accesi a esprimere nel modo migliore lo spirito di festa che ha caratterizzato l’evento italiano dedicato alla più bella espressione del kitesurf acrobatico.

Una competizione che ha visto scendere in acqua i più forti rappresentati italiani della disciplina pronti a sfidarsi per la conquista del prestigioso titolo italiano, ma anche una grande festa del kitesurf che ha dato visibilità ai suoi protagonisti, nonché una straordinaria occasione per celebrare questo sport e la passione di chi lo pratica, per vivere appieno la beach life e per creare un’occasione di incontro tra gente che si sente parte di una tribù un po’ speciale. Ecco in quell’istantanea piena di colori e di volti felici c’era un po’ di tutto questo.

AVVIO UFFICIALE TRA CONFERENZA STAMPA E CERIMONIA AL PORTO

Dopo la conferenza stampa svoltasi giovedì 30 luglio presso la Sala Consiliare del Comune di Grosseto alla presenza del vice sindaco e assessore allo Sport, Paolo Borghi, l’assessore al Turismo Luca Ceccarelli, il Presidente del Circolo Nautico Maremma Maurizio Marraccini e i rappresentanti della Guardia Costiera, l’Italian Freestyle Contest 2015 ha preso ufficialmente il via venerdì 31 agosto con la cerimonia ufficiale (inno nazionale compreso) nel porto turistico di Marina di Grosseto a cui è seguito il perfezionamento delle iscrizioni degli atleti in gara (30 in tutto).

Nel pomeriggio gli atleti si sono quindi radunati nello spot della Kitesurfing Grosseto Kiteschool, scuola di kitesurf capitanata da Lorenzo Leoni che ha ospitato l’evento, dove hanno preparato le attrezzature e studiato il campo di gara allestito di fronte al bagnasciuga. In mancanza di Eolo tra chiacchiere, aperitivi e bagni anticalura si sono riallacciati vecchi rapporti e create nuove amicizie, come sempre avviene in questi momenti di autentica beach life che è terminata al calasole con un immancabile e apprezzato barbecue. Sotto una Luna quasi piena c’è anche chi non ha perso l’occasione di montarsi la tenda e addormentarsi direttamente in spiaggia al suono della risacca e con il profumo della pineta che in questo tratto circonda la costa.

TEST DI MATERIALI E ANIMAZIONE NEL VILLAGGIO DEL KITE

Il giorno successivo, sabato 1 agosto, mattinata in relax, allestimento dei tabelloni per le varie heat di eliminazione da parte dei giudici di gara capitanati da Giuseppe Stefanelli schierati fronte mare, check del meteo e quindi attesa del Maestrale che soffia di solito sulla costa maremmana. Nel frattempo ad animare la spiaggia e il pubblico l’ilarità contagiosa degli OvoSodo, trio livornese dalla lingua sciolta e la battuta pronta che ha coinvolto in interviste surreali, scherzi continui e commenti semiseri agli atleti e a chiunque passava nel villaggio del kite.

Solo pochi nodi di vento nel primo pomeriggio che però hanno permesso a Michele Pezzato, noto shaper veneziano e titolare del brand Groove (all’evento ha presentato la tavola Naked da Freestyle in carbonio), di entrare in acqua con il suo nuovo HydroFoil appena collaudato e disponibile in catalogo. Tanta curiosità naturalmente per le sue evoluzioni a pelo d’acqua sul filo dei 20 nodi e voglia di provare quelle sensazioni da parte degli atleti, Gianmaria Coccoluto (campione italiano freestyle 2014) su tutti. Molto divertimento e diverse catapulte, ma ci sta per chi inizia quella che da alcuni è considerata la disciplina che rivoluzionerà il kitesurf. Spazio anche ai test della nuova linea di ali Exellence e tavole del brand Ultimate, main sponsor dell’evento. Per gli Juniores la possibilità di approfittare del loro peso contenuto per fare qualche bordo e allenarsi in vista della gara per la quale, inutile a dirsi cresceva la tensione. Tutto rimandato al giorno dopo però, quindi tra interviste per la Rai, riprese con il drone e chiacchiere all’ombra dei gazebo sotto con aperitivi, Dj-set con Andy Ferrara in consolle e fine serata a Castiglione della Pescaia a mangiar pesce.

LE EVOLUZIONI IN ACQUA DEGLI JUNIORES E DELLE RAGAZZE

Domenica 2 agosto il Maestrale finalmente è arrivato, poco, massimo 15-16 nodi, ma sufficiente per disputare le prime heat degli Juniores, tra i quali  i rappresentanti del Maselli Junior Kite Team, che hanno visto raggiungere in semifinale Andrea e Cristiano Vicari, Francesco Contini e Alessandro Minutello. Poi Eolo ha smesso di soffiare e a loro è andato quindi il primo posto parimerito. Da segnalare la prestazione di Francesco Carlucci di Squinzano (Le) che ha messo in mostra le sue doti di talentuoso freestyler e quella della piccola Irene che a soli 12 anni è diventata la mascotte dell’evento.

A scendere in acqua sotto il vigile controllo della capitaneria di porto e gli esponenti della Croce Rossa c’è stata anche la categoria delle ragazze che vedeva tra le altre la campionessa Europea Francesca Bagnoli in grande forma e che durante le sue heat come al solito scatenava la gioia del pubblico. Anche in questo caso dopo qualche ora di tira e molla con il vento la competizione è stata congelata alle semifinali per cui sul podio sono salite parimerito con la Bagnoli anche Giulia Piccioni, Irene Tagliente e Chiara Adobati. Tutto peraltro ripreso in diretta streaming grazie al supporto del portale www.vedetta.it che nell’occasione ha raccolto migliaia di visite. Peccato per i ragazzi sfidanti di Coccoluto (Andrea Ragazzoni, Dario Fidenzi, Emanuele Minutello, Giacomo Barberi, Jacopo Cantini, etc.) che non sono riusciti a contendersi il titolo, ma non mancherà occasione di rifarsi.

UN EVENTO UNICO PER CELEBRARE IL KITESURF

Quindi si arriva alla famosa foto sul palco delle premiazioni. L’Italian Freestyle Contest 2015 è stato organizzato da Antonio Gaudini con l’obiettivo di creare un grande evento dedicato al kitesurf, dare visibilità agli atleti che si allenano tutto l’anno e raccogliere le sinergie di quanti investono in questo meraviglioso sport che vede il numero di praticanti crescere anno dopo anno e che rappresenta un’occasione straordinaria non solo per gli addetti ai lavori ma anche per creare turismo e promuovere il nostro territorio. Quella foto racconta come questi obiettivi sono stati centrati e mette addosso nuova motivazione ed entusiasmo per ripetere l’evento il prossimo anno, ancora più grande e più bello. Il cielo di Marina di Grosseto aspetta solo di colorarsi di ali.

PRESTO ON LINE SELEZIONE FOTO E VIDEO DELL’EVENTO

Articolo redatto da
DAVID INGIOSI
giornalista e videoreporter
ufficiostampa@kitesurfing.it

Guarda altre News

Selezione Istruttori stagione 2024

Cercasi Istrutttori di Kitesurf VUOI ENTRARE A FAR PARTE DELLO STAFF KITESURFING.IT? L’Associazione Kitesurf Itali

REWaterSport: Economia circolare per l’ecosostenibilità

ReWaterSport è pronta a introdurvi in un mondo all'insegna dello sport e soprattutto dell'ecosostenibilità all'inter

Un augurio di natale dal team HARLEM KITESURFING

Con l'avvicinarsi delle festività natalizie, vogliamo prenderci un momento per esprimere la nostra più sentita gratitu

Quest’anno a Natale REGALA IL KITESURF

Esplora il Regalo Perfetto Quest'Anno: Corsi di Kitesurfing per un Natale Indimenticabile!

Become a Certified IKO Instructor at the Kite…

We are delighted to announce the opening of new courses IN ENGLISH LANGUAGE to become certified IKO instructors at the K

Diventa un istruttore IKO!

Il Centro Kite Lo Stagnone è lieto di annunciare l’apertura dei corsi per diventare un Istruttore Certificato IKO (In

F-ONE: All We Do

Finalmente è uscito "All We Do"! Immergetevi subito nel mondo di F-ONE e scopri la sua storia!

Arriva la stagione dello Snowkite!

Lo sport, che unisce la libertà del kite surf con la maestosità dell'inverno, sta guadagnando sempre più appassionati

WOO: Modelli di LED da conoscere

L'aggiornamento del firmware di questo mese a WOO 4.0 include alcuni nuovi schemi di lampeggiamento dei LED.

Sconti nello shop Airware

Approfitta dei grandi sconti sulla barra per kite ALMA e Airwave, fino alla fine di gennaio!

Dietro le quinte del Red Bull King of the…

Vi portiamo dietro le quinte di Kite Beach, a Città del Capo, in Sudafrica, per vedere tutte le emozioni, l'azione e i

F-ONE: l’epopea della passione per il kitesurf

Dai primi vagiti del kitesurf, l'avvento di F-ONE ha segnato una rivoluzione nel mondo del riding.

WINGFOIL: un anno da record al GWA!

Il GWA Wingfoil World Tour ha visto una serie di eventi in quattro diverse discipline del wingfoil in giro per il mondo,

GKA: ecco le nuove docuserie!

Siamo entusiasti di annunciare il lancio dell'ultima docuserie "GKA World Of Kite", che offre un viaggio esclusivo nella

Kitesurf Usato

Stai cercando un kite adatto alle tue esigenze? Vuoi trovare la giusta occasione? Visita allora la sezione usato di Kite

Kitesurf: Oltre l’Età e le Capacità

Qui troverete storie di kitesurfers che sfidano limiti di età e capacità, speriamo possano cambiare la vostra prospett

20 Dicembre Cena di Natale Kite a Roma

Il prossimo Mercoledì 20 dicembre alle ore 21:00, il Ristorante Arvolo, incastonato nel cuore di Lungotevere di Pietra

Intervista a Jendric Burkhardt – Freestyle

Ecco un'intervista a uno dei campioni del Multivan Kitesurf Masters tratta dall'omonimo sito: Jendric Burkhardt.

VIDEO: il BIG JUMP di Nick Jacobsen

In un'audace avventura all'incrocio tra architettura e kitesurf, l'intrepido Nick Jacobsen si è librato dalla cima del

Marsala, tra kitesurf e feste natalizie

Le feste natalizie a Marsala portano con sé un turbine di attività, e nemmeno l'inverno ferma l'entusiasmo per il kite

Italian Freestyle Contest

di: Redazione Kitesurfing

Il Kitesurf Protagonista a Marina di Grosseto

I MIGLIORI FREESTYLER ITALIANI SI SONO SFIDATI IN TOSCANA

Dal 31 luglio al 2 agosto si è svolto a Marina di Grosseto presso la Kitesurfing Grosseto Kiteschool il Campionato Italiano di Freestyle: tre giorni di gare per la conquista del titolo, musica, animazione e test di materiali. Nonostante i capricci di Eolo ha prevalso lo spirito di festa e la voglia di celebrare il kitesurf.

Se volessimo scegliere un’immagine capace di sintetizzare l’Italian Freestyle Contest 2015 che si è svolto dal 31 luglio al 2 agosto a Marina di Grosseto, sicuramente sarebbe quella del podio. Ma non quella ufficiale che immortalava i vincitori delle rispettive categorie in gara, ma quella scattata pochi secondi dopo e che vedeva assiepati sul palco uniti in un grande abbraccio tutti gli atleti partecipanti, ragazzi e ragazze, i giudici di gara, gli organizzatori, gli animatori e lo staff della Kitesurfing.it che ha ospitato questa tappa del Campionato Nazionale di Freestyle. Sono quei sorrisi contagiosi, quelle facce allegre, quegli occhi accesi a esprimere nel modo migliore lo spirito di festa che ha caratterizzato l’evento italiano dedicato alla più bella espressione del kitesurf acrobatico.

Una competizione che ha visto scendere in acqua i più forti rappresentati italiani della disciplina pronti a sfidarsi per la conquista del prestigioso titolo italiano, ma anche una grande festa del kitesurf che ha dato visibilità ai suoi protagonisti, nonché una straordinaria occasione per celebrare questo sport e la passione di chi lo pratica, per vivere appieno la beach life e per creare un’occasione di incontro tra gente che si sente parte di una tribù un po’ speciale. Ecco in quell’istantanea piena di colori e di volti felici c’era un po’ di tutto questo.

AVVIO UFFICIALE TRA CONFERENZA STAMPA E CERIMONIA AL PORTO

Dopo la conferenza stampa svoltasi giovedì 30 luglio presso la Sala Consiliare del Comune di Grosseto alla presenza del vice sindaco e assessore allo Sport, Paolo Borghi, l’assessore al Turismo Luca Ceccarelli, il Presidente del Circolo Nautico Maremma Maurizio Marraccini e i rappresentanti della Guardia Costiera, l’Italian Freestyle Contest 2015 ha preso ufficialmente il via venerdì 31 agosto con la cerimonia ufficiale (inno nazionale compreso) nel porto turistico di Marina di Grosseto a cui è seguito il perfezionamento delle iscrizioni degli atleti in gara (30 in tutto).

Nel pomeriggio gli atleti si sono quindi radunati nello spot della Kitesurfing Grosseto Kiteschool, scuola di kitesurf capitanata da Lorenzo Leoni che ha ospitato l’evento, dove hanno preparato le attrezzature e studiato il campo di gara allestito di fronte al bagnasciuga. In mancanza di Eolo tra chiacchiere, aperitivi e bagni anticalura si sono riallacciati vecchi rapporti e create nuove amicizie, come sempre avviene in questi momenti di autentica beach life che è terminata al calasole con un immancabile e apprezzato barbecue. Sotto una Luna quasi piena c’è anche chi non ha perso l’occasione di montarsi la tenda e addormentarsi direttamente in spiaggia al suono della risacca e con il profumo della pineta che in questo tratto circonda la costa.

TEST DI MATERIALI E ANIMAZIONE NEL VILLAGGIO DEL KITE

Il giorno successivo, sabato 1 agosto, mattinata in relax, allestimento dei tabelloni per le varie heat di eliminazione da parte dei giudici di gara capitanati da Giuseppe Stefanelli schierati fronte mare, check del meteo e quindi attesa del Maestrale che soffia di solito sulla costa maremmana. Nel frattempo ad animare la spiaggia e il pubblico l’ilarità contagiosa degli OvoSodo, trio livornese dalla lingua sciolta e la battuta pronta che ha coinvolto in interviste surreali, scherzi continui e commenti semiseri agli atleti e a chiunque passava nel villaggio del kite.

Solo pochi nodi di vento nel primo pomeriggio che però hanno permesso a Michele Pezzato, noto shaper veneziano e titolare del brand Groove (all’evento ha presentato la tavola Naked da Freestyle in carbonio), di entrare in acqua con il suo nuovo HydroFoil appena collaudato e disponibile in catalogo. Tanta curiosità naturalmente per le sue evoluzioni a pelo d’acqua sul filo dei 20 nodi e voglia di provare quelle sensazioni da parte degli atleti, Gianmaria Coccoluto (campione italiano freestyle 2014) su tutti. Molto divertimento e diverse catapulte, ma ci sta per chi inizia quella che da alcuni è considerata la disciplina che rivoluzionerà il kitesurf. Spazio anche ai test della nuova linea di ali Exellence e tavole del brand Ultimate, main sponsor dell’evento. Per gli Juniores la possibilità di approfittare del loro peso contenuto per fare qualche bordo e allenarsi in vista della gara per la quale, inutile a dirsi cresceva la tensione. Tutto rimandato al giorno dopo però, quindi tra interviste per la Rai, riprese con il drone e chiacchiere all’ombra dei gazebo sotto con aperitivi, Dj-set con Andy Ferrara in consolle e fine serata a Castiglione della Pescaia a mangiar pesce.

LE EVOLUZIONI IN ACQUA DEGLI JUNIORES E DELLE RAGAZZE

Domenica 2 agosto il Maestrale finalmente è arrivato, poco, massimo 15-16 nodi, ma sufficiente per disputare le prime heat degli Juniores, tra i quali  i rappresentanti del Maselli Junior Kite Team, che hanno visto raggiungere in semifinale Andrea e Cristiano Vicari, Francesco Contini e Alessandro Minutello. Poi Eolo ha smesso di soffiare e a loro è andato quindi il primo posto parimerito. Da segnalare la prestazione di Francesco Carlucci di Squinzano (Le) che ha messo in mostra le sue doti di talentuoso freestyler e quella della piccola Irene che a soli 12 anni è diventata la mascotte dell’evento.

A scendere in acqua sotto il vigile controllo della capitaneria di porto e gli esponenti della Croce Rossa c’è stata anche la categoria delle ragazze che vedeva tra le altre la campionessa Europea Francesca Bagnoli in grande forma e che durante le sue heat come al solito scatenava la gioia del pubblico. Anche in questo caso dopo qualche ora di tira e molla con il vento la competizione è stata congelata alle semifinali per cui sul podio sono salite parimerito con la Bagnoli anche Giulia Piccioni, Irene Tagliente e Chiara Adobati. Tutto peraltro ripreso in diretta streaming grazie al supporto del portale www.vedetta.it che nell’occasione ha raccolto migliaia di visite. Peccato per i ragazzi sfidanti di Coccoluto (Andrea Ragazzoni, Dario Fidenzi, Emanuele Minutello, Giacomo Barberi, Jacopo Cantini, etc.) che non sono riusciti a contendersi il titolo, ma non mancherà occasione di rifarsi.

UN EVENTO UNICO PER CELEBRARE IL KITESURF

Quindi si arriva alla famosa foto sul palco delle premiazioni. L’Italian Freestyle Contest 2015 è stato organizzato da Antonio Gaudini con l’obiettivo di creare un grande evento dedicato al kitesurf, dare visibilità agli atleti che si allenano tutto l’anno e raccogliere le sinergie di quanti investono in questo meraviglioso sport che vede il numero di praticanti crescere anno dopo anno e che rappresenta un’occasione straordinaria non solo per gli addetti ai lavori ma anche per creare turismo e promuovere il nostro territorio. Quella foto racconta come questi obiettivi sono stati centrati e mette addosso nuova motivazione ed entusiasmo per ripetere l’evento il prossimo anno, ancora più grande e più bello. Il cielo di Marina di Grosseto aspetta solo di colorarsi di ali.

PRESTO ON LINE SELEZIONE FOTO E VIDEO DELL’EVENTO

Articolo redatto da
DAVID INGIOSI
giornalista e videoreporter
ufficiostampa@kitesurfing.it

Altre News


Share:

Ti potrebbe interessare anche


Stai cercando un KiteCamp?



E' Successo Oggi