11 Agosto 2023

Share:

Kitesurfer salvato a Fuerteventura, l’importanza del neoprene.

di: Editore

10 Agosto – L’elicottero Helimer del Salvamento Marítimo ha soccorso con successo un kitesurfer con sintomi di ipotermia moderata su una spiaggia di Pájara, Fuerteventura. L’incidente si è verificato sulla spiaggia di Sotavento, nel suddetto comune, quando un kitesurfer è stato avvisato del fatto che non era uscito dall’acqua e nella zona si sentivano grida di aiuto.
Il Centro di coordinamento delle emergenze e della sicurezza 112 delle Canarie ha immediatamente attivato le risorse di ricerca e localizzazione. Una volta localizzata la persona colpita, l’elicottero Helimer l’ha recuperata e trasferita all’aeroporto di Gran Canaria. Lì, il personale del Servizio di emergenza delle Isole Canarie (SUC) ha valutato le sue condizioni e ha confermato che soffriva di ipotermia moderata. L’uomo è stato quindi trasferito all’Hospital Universitario Insular de Gran Canaria per ricevere cure mediche.

Helimer elicottero

L’importanza del neoprene negli sport acquatici e la sua relazione con la temperatura dell’acqua

La recente esperienza di salvataggio a Fuerteventura evidenzia l’importanza cruciale dell’uso corretto del neoprene negli sport acquatici. Il neoprene, un materiale isolante termico molto efficace, svolge un ruolo fondamentale nella prevenzione dell’ipotermia, soprattutto in acque fredde. La scelta dello spessore corretto del neoprene, in base alla temperatura dell’acqua, è essenziale per garantire la sicurezza e il comfort degli atleti.
Quando si sceglie una muta, è essenziale considerare la temperatura dell’acqua in cui si svolgerà l’attività. Lo spessore appropriato varia a seconda delle condizioni climatiche:

  • Acqua calda (22°C e oltre): Per le temperature più calde, le mute più sottili (1 mm – 2 mm) forniscono protezione solare e un leggero strato di isolamento termico.
  • Acque fredde (16°C – 22°C): in condizioni moderate, si consiglia di indossare mute da 2 mm – 3 mm di spessore per evitare la dispersione di calore. La muta da surf in acque calde da 3/2 mm 900 da uomo è ideale e più versatile in termini di gamma di temperature.
  • Acque fredde (10°C – 16°C): in acque fredde, una muta più spessa (4mm – 5mm) offre un isolamento ottimale contro l’ipotermia; consiglio questo modello OLAIAN per acque fredde 4/3mm Front Zip 900 nero.
  • Acque molto fredde (sotto i 10°C): in condizioni di freddo estremo, è essenziale utilizzare mute da 6 mm o più per ottenere la massima protezione. Per queste temperature, consiglio mute asciutte o semiasciutte come quelle offerte da OLAIAN.

L’incidente di Fuerteventura sottolinea che la scelta corretta della muta in base alla temperatura dell’acqua non solo migliora il comfort dell’atleta, ma contribuisce anche in modo significativo alla sua sicurezza. Prevenire l’ipotermia è essenziale per praticare gli sport acquatici in modo sicuro e piacevole, e la muta giusta è uno strumento essenziale a questo proposito.

sotavento fuerteventura

Guarda altre News

Campionato Italiano di Kitesurf: Conclusione esaltante a Lo…

La giornata di domenica 7 luglio ha segnato la conclusione trionfale della seconda tappa del Campionato Italiano di Big

Campionato italiano di kitesurf FREESTYLE e BIG AIR

Il Campionato Italiano di Kitesurf Freestyle e Big Air: Un Weekend di Emozioni e Acrobazie. L'evento è organizzato dal

HELP Scritto sulla Sabbia Salva un Kitesurfista Bloccato…

Un kitesurfista bloccato su una spiaggia remota della California è stato salvato domenica scorsa dopo aver scritto la p

FREESTYLE e BIGAIR: ecco i BANDI per le…

Di seguito è possibile leggere e scaricare i bandi per le prossime gare per il campionato di Freestyle e Bigair...

TMKiteClub e Xunta de Galicia Rinnovano l’Accordo di…

Il TMKiteClub, co-organizzatore dell'evento insieme al Comune di Redondela, e la Xunta de Galicia hanno confermato quest

SWL Oliva 2024: Ancor Sosa Domina le Onde…

Le spiagge di Oliva hanno vissuto un fine settimana all'insegna dell'adrenalina e dell'emozione con la celebrazione del

Omaggio a JJ: Un Giovane Campione del Kitesurf…

Con profondo dolore, la comunità del kitesurf saluta uno dei suoi talenti più brillanti, Jackson James Rice.

Kitesurf a Puerto Plata: Giovani Talenti Brillano nel…

Il DR Open Kiteboarding 2024 ha illuminato le spiagge di Puerto Plata, Repubblica Dominicana, con un successo strepitoso

VIDEO: Il miglior Maestrale in Neretva + Guida…

Immergetevi nelle meraviglie di Nerevta con l'ultima guida di Ben Beholz!

Kite Fest Guajira 2024: Competizioni, Esibizioni, Fiera Commerciale…

Il Kite Fest Guajira 2024 sta per iniziare e promette di essere una settimana piena di emozioni, novità e divertimento

Kitesurfer salvato a Fuerteventura, l’importanza del neoprene.

di: Editore

10 Agosto – L’elicottero Helimer del Salvamento Marítimo ha soccorso con successo un kitesurfer con sintomi di ipotermia moderata su una spiaggia di Pájara, Fuerteventura. L’incidente si è verificato sulla spiaggia di Sotavento, nel suddetto comune, quando un kitesurfer è stato avvisato del fatto che non era uscito dall’acqua e nella zona si sentivano grida di aiuto.
Il Centro di coordinamento delle emergenze e della sicurezza 112 delle Canarie ha immediatamente attivato le risorse di ricerca e localizzazione. Una volta localizzata la persona colpita, l’elicottero Helimer l’ha recuperata e trasferita all’aeroporto di Gran Canaria. Lì, il personale del Servizio di emergenza delle Isole Canarie (SUC) ha valutato le sue condizioni e ha confermato che soffriva di ipotermia moderata. L’uomo è stato quindi trasferito all’Hospital Universitario Insular de Gran Canaria per ricevere cure mediche.

Helimer elicottero

L’importanza del neoprene negli sport acquatici e la sua relazione con la temperatura dell’acqua

La recente esperienza di salvataggio a Fuerteventura evidenzia l’importanza cruciale dell’uso corretto del neoprene negli sport acquatici. Il neoprene, un materiale isolante termico molto efficace, svolge un ruolo fondamentale nella prevenzione dell’ipotermia, soprattutto in acque fredde. La scelta dello spessore corretto del neoprene, in base alla temperatura dell’acqua, è essenziale per garantire la sicurezza e il comfort degli atleti.
Quando si sceglie una muta, è essenziale considerare la temperatura dell’acqua in cui si svolgerà l’attività. Lo spessore appropriato varia a seconda delle condizioni climatiche:

  • Acqua calda (22°C e oltre): Per le temperature più calde, le mute più sottili (1 mm – 2 mm) forniscono protezione solare e un leggero strato di isolamento termico.
  • Acque fredde (16°C – 22°C): in condizioni moderate, si consiglia di indossare mute da 2 mm – 3 mm di spessore per evitare la dispersione di calore. La muta da surf in acque calde da 3/2 mm 900 da uomo è ideale e più versatile in termini di gamma di temperature.
  • Acque fredde (10°C – 16°C): in acque fredde, una muta più spessa (4mm – 5mm) offre un isolamento ottimale contro l’ipotermia; consiglio questo modello OLAIAN per acque fredde 4/3mm Front Zip 900 nero.
  • Acque molto fredde (sotto i 10°C): in condizioni di freddo estremo, è essenziale utilizzare mute da 6 mm o più per ottenere la massima protezione. Per queste temperature, consiglio mute asciutte o semiasciutte come quelle offerte da OLAIAN.

L’incidente di Fuerteventura sottolinea che la scelta corretta della muta in base alla temperatura dell’acqua non solo migliora il comfort dell’atleta, ma contribuisce anche in modo significativo alla sua sicurezza. Prevenire l’ipotermia è essenziale per praticare gli sport acquatici in modo sicuro e piacevole, e la muta giusta è uno strumento essenziale a questo proposito.

sotavento fuerteventura

Altre News


Share:

Stai cercando un KiteCamp?



E' Successo Oggi