11 Ottobre 2023

Share:

Kitesurfer Salvati dalla Squadra Nautica dei Vigili del Fuoco

di: Editore


Nella mattina del 10 ottobre, un’improvvisa bonaccia ha trasformato una tranquilla giornata di kitesurfing sul lago di Como in un’inedita avventura. Tre kitesurfer, colti alla deriva in mezzo al lago a causa della mancanza di vento, sono stati salvati dai vigili del fuoco della squadra nautica. Un intervento tempestivo che ha riportato in sicurezza gli amanti del vento e delle onde.

Il lago di Como, solitamente animato dalle vele dei kitesurfer spinti dal vento, ha sperimentato una bonaccia anomala. Senza vento a sostenerli, tre appassionati di kitesurf si sono ritrovati alla deriva in diverse zone del lago, da Lecco a Valmadrera e Malgrate.

I vigili del fuoco, rispondendo prontamente all’allarme, sono intervenuti con la loro squadra nautica e il gommone fuoribordo Vanguard. Dopo aver raggiunto i kitesurfer, i vigili li hanno issati a bordo insieme alle loro attrezzature e li hanno riportati a terra. L’intero processo di salvataggio ha richiesto un’ora e mezza.

lago di como soccorsi

Nonostante il salvataggio, alcune voci nell’ambiente hanno sollevato dubbi sull’effettiva necessità dell’intervento dei vigili del fuoco. Un testimone, Eugenio Manni, sostiene che i kitesurfer potevano tornare a riva da soli, ma qualcuno ha preferito chiamare i soccorsi.

È fondamentale ricordare che, anche se il kitesurf è un emozionante sport acquatico, la sicurezza è prioritaria. Chi pratica kitesurf deve essere consapevole delle condizioni meteorologiche e seguire rigorosamente le norme di sicurezza.

Vi invitiamo a dare un’occhiata nella pagina dedicata alla SICUREZZA NEL KITESURF per fare la conoscenza di alcune delle norme anche se serve sempre essere seguiti da un esperto per avere una conoscenza completa.

La sicurezza dovrebbe essere sempre al centro della pratica del kitesurf, garantendo un’esperienza emozionante e, soprattutto, protetta.

Guarda altre News

Viana do Castelo Incoronata con un Epico Campionato…

Lo scorso fine settimana, Viana do Castelo è diventata l'epicentro dell'emozione e dell'adrenalina con la celebrazione

La Corsa ai Titoli Mondiali di Big Air…

I leader nella corsa ai titoli mondiali di Big Air, il duo olandese composto da Jamie Overbeek e Pippa van Iersel, sono

WINGFOIL: Nia Suardiaz e Mathis Ghio Trionfano al…

Nia Suardiaz, a soli 17 anni, ha lasciato tutti a bocca aperta dominando la competizione femminile dall'inizio alla fine

Il GKA Annuncia un Ambizioso Nuovo Piano per…

Dal 29 agosto al 1 settembre, Dunkerque sarà il teatro di un'iniziativa rivoluzionaria nel mondo del kitesurf, promossa

Jamie Overbeek: La Prima Grande Vittoria di un…

Il kitesurfer olandese Jamie Overbeek ha conquistato la sua prima grande vittoria al GKA Lords of Tram in Francia

Pippa van Iersel: Un Ritorno Vincente nel Mondo…

La kitesurfer olandese Pippa van Iersel ha trionfato nella tappa inaugurale del Qatar Airways GKA Big Air Kite World Cha

Kitesurfer Salvati dalla Squadra Nautica dei Vigili del Fuoco

di: Editore


Nella mattina del 10 ottobre, un’improvvisa bonaccia ha trasformato una tranquilla giornata di kitesurfing sul lago di Como in un’inedita avventura. Tre kitesurfer, colti alla deriva in mezzo al lago a causa della mancanza di vento, sono stati salvati dai vigili del fuoco della squadra nautica. Un intervento tempestivo che ha riportato in sicurezza gli amanti del vento e delle onde.

Il lago di Como, solitamente animato dalle vele dei kitesurfer spinti dal vento, ha sperimentato una bonaccia anomala. Senza vento a sostenerli, tre appassionati di kitesurf si sono ritrovati alla deriva in diverse zone del lago, da Lecco a Valmadrera e Malgrate.

I vigili del fuoco, rispondendo prontamente all’allarme, sono intervenuti con la loro squadra nautica e il gommone fuoribordo Vanguard. Dopo aver raggiunto i kitesurfer, i vigili li hanno issati a bordo insieme alle loro attrezzature e li hanno riportati a terra. L’intero processo di salvataggio ha richiesto un’ora e mezza.

lago di como soccorsi

Nonostante il salvataggio, alcune voci nell’ambiente hanno sollevato dubbi sull’effettiva necessità dell’intervento dei vigili del fuoco. Un testimone, Eugenio Manni, sostiene che i kitesurfer potevano tornare a riva da soli, ma qualcuno ha preferito chiamare i soccorsi.

È fondamentale ricordare che, anche se il kitesurf è un emozionante sport acquatico, la sicurezza è prioritaria. Chi pratica kitesurf deve essere consapevole delle condizioni meteorologiche e seguire rigorosamente le norme di sicurezza.

Vi invitiamo a dare un’occhiata nella pagina dedicata alla SICUREZZA NEL KITESURF per fare la conoscenza di alcune delle norme anche se serve sempre essere seguiti da un esperto per avere una conoscenza completa.

La sicurezza dovrebbe essere sempre al centro della pratica del kitesurf, garantendo un’esperienza emozionante e, soprattutto, protetta.

Altre News


Share:

Ti potrebbe interessare anche


Stai cercando un KiteCamp?



E' Successo Oggi