23 Dicembre 2011

Share:

Benvenuto al kite boarding dal 1 gennaio 2012

di: Redazione Kitesurfing

Conclusa con successo la gara europea per la scelta dei partner assicurativi federali 2012-2015.

Venerdi 16 e sabato 17 dicembre si è tenuta la riunione n. 428 del Consiglio federale: l’appuntamento è risultato doppiamente importante perchè oltre i tradizionali temi di fine anno, oggetto delle specifiche deliberazioni del Consiglio, la seduta ha visto la partecipazione della Conferenza territoriale in applicazione per la prima volta del nuovo statuto federale che prevede in tre occasioni annue il confronto dei due maggiori organi federali su argomenti di indirizzo programmatico.
Il Presidente ha aperto i lavori con la consueta relazione sulle vicende principali sui principali fatti intercorsi dalla precedente riunione, con particolare riferimento ai lavori del Consiglio Nazionale CONI.
La riduzione del 20% rispetto ai trasferimenti CONI del 2011, seppur mitigato di qualche punto percentuale per il solo comparto agonistico di vertice, deve stimolare tutti a programmare in modo diverso le varie iniziative federali piuttosto che a ridurle. Il Presidente ha invitato i dirigenti federali a trasformare le ristrettezze economiche in occasione per ripensare a livello centrale e periferico i modelli di programmazione dell’attività, supplendo con una migliore qualità degli interventi alla oggettiva diminuita capacità di spesa.
Questo indirizzo trova ulteriore necessità di applicazione dal rinnovato impegno della Federazione a non far mancare le risorse necessarie ai programmi di assistenza sia alla squadra olimpica di Londra 2012, sia ai giovani promettenti, già distintisi in questo 2011 anche a livello internazionale, che i nostri club hanno così ben preparato. Proprio in questa prospettiva è stato confermato alle Zone anche per il 2012 lo stesso trasferimento di risorse del 2011, seppure con una maggior finalizzazione alle fasce giovanili (Progetto Under 16). Tutti coloro con responsabilità dirigenziali dovranno quindi reinterpretare il loro ruolo in funzione della necessità di ricercare nuove risorse diverse dai contributi CONI. In tale ottica il Presidente ha confermato l’avvenuta sottoscrizione di tre contratti di sponsorizzazione con Prada, Pirelli e BMW.
Il prestigio internazionale di queste aziende deve essere di stimolo a migliorare la visibilità delle attività federali.
Il Presidente ha raccomandato ancora più attenzione al controllo della spesa, rivedendo abitudini e schemi operativi del passato, oggi non più sostenibili sul piano economico.
In tema di servizi ai tesserati, il Presidente ha relazionato sull’esito della gara europea per l’individuazione dei partner assicurativi del prossimo triennio. La gara, divisa in sette lotti, ha incontrato il gradimento del mercato consentendo un risparmio di circa € 28.000,00 all’anno e l’assegnazione a cinque tra le più prestigiose Compagnie (INA Assitalia: infortuni; Reale Mutua: rct/o e incendio/furto; DAS: tutela legale; CHUBB: assistenza viaggi equipaggi; Chartis: rc derive e motori, corpi derive e gommoni) premiando anche l’ottimo lavoro di consulenza del broker federale Assiteca.
Per quanta riguarda poi i due grandi temi del rinnovo delle concessioni demaniali e dell’approvazione di un testo standard per l’autorizzazione da parte delle Capitanerie di porto per lo svolgimento dell’attività agonistica in mare, il Presidente ha informato che il progetto per un convegno di sensibilizzazione degli Enti interessati alla prossima scadenza delle concessioni demaniali ha subìto un inaspettato ritardo dovuto alla caduta del precedente Governo. Il percorso è già ripreso con i nuovi interlocutori, mentre per l’obiettivo di un unico modulo di richiesta e di autorizzazione allo svolgimento delle regate in mare adottato dalle Capitanerie di Porto per tutto il territorio nazionale, le aspettative sono di concludere l’iter entro il primo bimestre del 2012.
Per i risultati sportivi,fermo restando la relazione sui giovani illustrata dal dt Ghione gia’ rientrato da Perth, il Presidente ha rinviato ogni commento a dopo il rientro del dt De Pedrini per un’analisi approfondita.
Nel ricordare il difficile momento dello sport italiano, che ad oggi vede qualificata per Londra 2012 una rappresentativa italiana complessivamente lontana dai numeri delle precedenti edizioni olimpiche, sottolinea che per la vela restano ancora da conseguire le due qualificazioni della classe 49er e Star.
Il Presidente ha poi dato la parola all’ avv Ciammaichella che ha relazionato sui lavori tenuti dalla Conferenza Territoriale nella seduta separata del 12 novembre ad Ostia, rassicurando sulla piena collaborazione del nuovo organismo con il Consiglio Federale, alla luce delle nuove previsioni statutarie ed auspicando una sempre maggiore integrazione tra le diverse competenze presenti nei settori per affrontare al meglio la complessa realtà dello sport della vela. In particolare il Presidente della Conferenza ha riassunto il lavoro di collaborazione con il Team Under 16, il cui programma per il 2012 vedrà per la prima volta direttamente impegnati nel nuovo modello di preparazione giovanile anche i club affiliati. Cinque raduni interzonali saranno dedicati alla valorizzazione del talento e consentiranno a 500 giovani della fascia di età 13-14 anni un orientamento sportivo cosciente, adeguato ed impegnato. Molti i temi sui quali la Conferenza Territoriale potrà lavorare nell’immediato futuro, in specie per rendere sempre più efficiente ed omogenea l’attività sul territorio ed ampliare il più possibile il numero dei praticanti sportivi, unica strada per mantenere competitivo il vertice della piramide agonistica. Altro tema sul quale occorrerà in futuro riflettere è il dimensionamento di bacini sportivi interzonali per lo sviluppo delle attività di allenamento Under 19, di cui è prevedibile un buon incremento prodotto dalle azioni del Piano Under 16. Un breve approfondimento è stato dedicato alle ricadute promozionali sul territorio del progetto Miur “Il Mare che Unisce”, che vedrà le Zone coinvolte sin da ora nella pianificazione degli scali.
Dopo l’intervento del Presidente della Conferenza, sono state affrontate le numerose proposte di delibera all’ordine del giorno. Le più importanti sono state l’approvazione del Bilancio preventivo 2012, che realizza un pareggio tra entrate ed uscite con un valore complessivo della produzione di poco più di sette milioni di euro (di cui 4,3 milioni da parte del CONI ed il restante da entrate proprie) e della seconda variazione al bilancio 2011, per le quali il consigliere Ettorre ha ricevuto il plauso dell’intero Consiglio.
E’ stato poi ufficializzato l’ingresso in FIV dal 1.1.2012 del Kite boarding, sperimentalmente gestito nel biennio precedente dalla Federazione Sci Nautico, alla cui attuazione sono stati dedicati numerosi incontri programmatici nel corso del 2011. Sono stati definiti i percorsi amministrativi di affiliazione e tesseramento per i club e gli appasionati di questa disciplina che potrebbe divenire olimpica nel 2016.
Nei rapporti con le Classi è poi stata accolta la richiesta della Classe Open Bic per la formula organizzativa delle regate con l’autorizzazione ai nati nel 2003 di regatare in prove extrazonali e di aumentare di una prova addizionale il programma giornaliero dei nati under 12 e under 15. E’ stata riconosciuta ufficialmente in Italia la classe Access 303, una imbarcazione particolarmente idonea all’integrazione di normodotati e diversamente abili.
Per l’attività del 2012 sono state approvate le nuove Normative per l’attività sportiva nazionale, per l’attività Under 16 e Under 19, per l’attività d’altura, per gli UdR, per gli istruttori e le scuole vela.
Sono state deliberate due nuove convenzioni rispettivamente per il riconoscimento come Ente culturale di interesse federale del Centro Studi Tradizioni Nautiche di Napoli, che vanta una biblioteca con ottomila volumi e dodicimila riviste, e per l’utilizzo a tariffe agevolate delle strutture della Fondazione Don Gnocchi, alle cui sedi di Milano, Roma, Parma e Colle val D’Elsa gli affiliati e i tesserati potranno rivolgersi per i certificati di idoneità, specialmente paralimpici, e per servizi di diagnostica o terapie riabilitative.
Il Presidente ha dato appuntamento alla prossima riunione indicativamente nella prima metà di febbraio 2012.

Guarda altre News

Selezione Istruttori stagione 2024

Cercasi Istrutttori di Kitesurf VUOI ENTRARE A FAR PARTE DELLO STAFF KITESURFING.IT? L’Associazione Kitesurf Itali

REWaterSport: Economia circolare per l’ecosostenibilità

ReWaterSport è pronta a introdurvi in un mondo all'insegna dello sport e soprattutto dell'ecosostenibilità all'inter

Un augurio di natale dal team HARLEM KITESURFING

Con l'avvicinarsi delle festività natalizie, vogliamo prenderci un momento per esprimere la nostra più sentita gratitu

Quest’anno a Natale REGALA IL KITESURF

Esplora il Regalo Perfetto Quest'Anno: Corsi di Kitesurfing per un Natale Indimenticabile!

Become a Certified IKO Instructor at the Kite…

We are delighted to announce the opening of new courses IN ENGLISH LANGUAGE to become certified IKO instructors at the K

Diventa un istruttore IKO!

Il Centro Kite Lo Stagnone è lieto di annunciare l’apertura dei corsi per diventare un Istruttore Certificato IKO (In

F-ONE: All We Do

Finalmente è uscito "All We Do"! Immergetevi subito nel mondo di F-ONE e scopri la sua storia!

Arriva la stagione dello Snowkite!

Lo sport, che unisce la libertà del kite surf con la maestosità dell'inverno, sta guadagnando sempre più appassionati

WOO: Modelli di LED da conoscere

L'aggiornamento del firmware di questo mese a WOO 4.0 include alcuni nuovi schemi di lampeggiamento dei LED.

Sconti nello shop Airware

Approfitta dei grandi sconti sulla barra per kite ALMA e Airwave, fino alla fine di gennaio!

Benvenuto al kite boarding dal 1 gennaio 2012

di: Redazione Kitesurfing

Conclusa con successo la gara europea per la scelta dei partner assicurativi federali 2012-2015.

Venerdi 16 e sabato 17 dicembre si è tenuta la riunione n. 428 del Consiglio federale: l’appuntamento è risultato doppiamente importante perchè oltre i tradizionali temi di fine anno, oggetto delle specifiche deliberazioni del Consiglio, la seduta ha visto la partecipazione della Conferenza territoriale in applicazione per la prima volta del nuovo statuto federale che prevede in tre occasioni annue il confronto dei due maggiori organi federali su argomenti di indirizzo programmatico.
Il Presidente ha aperto i lavori con la consueta relazione sulle vicende principali sui principali fatti intercorsi dalla precedente riunione, con particolare riferimento ai lavori del Consiglio Nazionale CONI.
La riduzione del 20% rispetto ai trasferimenti CONI del 2011, seppur mitigato di qualche punto percentuale per il solo comparto agonistico di vertice, deve stimolare tutti a programmare in modo diverso le varie iniziative federali piuttosto che a ridurle. Il Presidente ha invitato i dirigenti federali a trasformare le ristrettezze economiche in occasione per ripensare a livello centrale e periferico i modelli di programmazione dell’attività, supplendo con una migliore qualità degli interventi alla oggettiva diminuita capacità di spesa.
Questo indirizzo trova ulteriore necessità di applicazione dal rinnovato impegno della Federazione a non far mancare le risorse necessarie ai programmi di assistenza sia alla squadra olimpica di Londra 2012, sia ai giovani promettenti, già distintisi in questo 2011 anche a livello internazionale, che i nostri club hanno così ben preparato. Proprio in questa prospettiva è stato confermato alle Zone anche per il 2012 lo stesso trasferimento di risorse del 2011, seppure con una maggior finalizzazione alle fasce giovanili (Progetto Under 16). Tutti coloro con responsabilità dirigenziali dovranno quindi reinterpretare il loro ruolo in funzione della necessità di ricercare nuove risorse diverse dai contributi CONI. In tale ottica il Presidente ha confermato l’avvenuta sottoscrizione di tre contratti di sponsorizzazione con Prada, Pirelli e BMW.
Il prestigio internazionale di queste aziende deve essere di stimolo a migliorare la visibilità delle attività federali.
Il Presidente ha raccomandato ancora più attenzione al controllo della spesa, rivedendo abitudini e schemi operativi del passato, oggi non più sostenibili sul piano economico.
In tema di servizi ai tesserati, il Presidente ha relazionato sull’esito della gara europea per l’individuazione dei partner assicurativi del prossimo triennio. La gara, divisa in sette lotti, ha incontrato il gradimento del mercato consentendo un risparmio di circa € 28.000,00 all’anno e l’assegnazione a cinque tra le più prestigiose Compagnie (INA Assitalia: infortuni; Reale Mutua: rct/o e incendio/furto; DAS: tutela legale; CHUBB: assistenza viaggi equipaggi; Chartis: rc derive e motori, corpi derive e gommoni) premiando anche l’ottimo lavoro di consulenza del broker federale Assiteca.
Per quanta riguarda poi i due grandi temi del rinnovo delle concessioni demaniali e dell’approvazione di un testo standard per l’autorizzazione da parte delle Capitanerie di porto per lo svolgimento dell’attività agonistica in mare, il Presidente ha informato che il progetto per un convegno di sensibilizzazione degli Enti interessati alla prossima scadenza delle concessioni demaniali ha subìto un inaspettato ritardo dovuto alla caduta del precedente Governo. Il percorso è già ripreso con i nuovi interlocutori, mentre per l’obiettivo di un unico modulo di richiesta e di autorizzazione allo svolgimento delle regate in mare adottato dalle Capitanerie di Porto per tutto il territorio nazionale, le aspettative sono di concludere l’iter entro il primo bimestre del 2012.
Per i risultati sportivi,fermo restando la relazione sui giovani illustrata dal dt Ghione gia’ rientrato da Perth, il Presidente ha rinviato ogni commento a dopo il rientro del dt De Pedrini per un’analisi approfondita.
Nel ricordare il difficile momento dello sport italiano, che ad oggi vede qualificata per Londra 2012 una rappresentativa italiana complessivamente lontana dai numeri delle precedenti edizioni olimpiche, sottolinea che per la vela restano ancora da conseguire le due qualificazioni della classe 49er e Star.
Il Presidente ha poi dato la parola all’ avv Ciammaichella che ha relazionato sui lavori tenuti dalla Conferenza Territoriale nella seduta separata del 12 novembre ad Ostia, rassicurando sulla piena collaborazione del nuovo organismo con il Consiglio Federale, alla luce delle nuove previsioni statutarie ed auspicando una sempre maggiore integrazione tra le diverse competenze presenti nei settori per affrontare al meglio la complessa realtà dello sport della vela. In particolare il Presidente della Conferenza ha riassunto il lavoro di collaborazione con il Team Under 16, il cui programma per il 2012 vedrà per la prima volta direttamente impegnati nel nuovo modello di preparazione giovanile anche i club affiliati. Cinque raduni interzonali saranno dedicati alla valorizzazione del talento e consentiranno a 500 giovani della fascia di età 13-14 anni un orientamento sportivo cosciente, adeguato ed impegnato. Molti i temi sui quali la Conferenza Territoriale potrà lavorare nell’immediato futuro, in specie per rendere sempre più efficiente ed omogenea l’attività sul territorio ed ampliare il più possibile il numero dei praticanti sportivi, unica strada per mantenere competitivo il vertice della piramide agonistica. Altro tema sul quale occorrerà in futuro riflettere è il dimensionamento di bacini sportivi interzonali per lo sviluppo delle attività di allenamento Under 19, di cui è prevedibile un buon incremento prodotto dalle azioni del Piano Under 16. Un breve approfondimento è stato dedicato alle ricadute promozionali sul territorio del progetto Miur “Il Mare che Unisce”, che vedrà le Zone coinvolte sin da ora nella pianificazione degli scali.
Dopo l’intervento del Presidente della Conferenza, sono state affrontate le numerose proposte di delibera all’ordine del giorno. Le più importanti sono state l’approvazione del Bilancio preventivo 2012, che realizza un pareggio tra entrate ed uscite con un valore complessivo della produzione di poco più di sette milioni di euro (di cui 4,3 milioni da parte del CONI ed il restante da entrate proprie) e della seconda variazione al bilancio 2011, per le quali il consigliere Ettorre ha ricevuto il plauso dell’intero Consiglio.
E’ stato poi ufficializzato l’ingresso in FIV dal 1.1.2012 del Kite boarding, sperimentalmente gestito nel biennio precedente dalla Federazione Sci Nautico, alla cui attuazione sono stati dedicati numerosi incontri programmatici nel corso del 2011. Sono stati definiti i percorsi amministrativi di affiliazione e tesseramento per i club e gli appasionati di questa disciplina che potrebbe divenire olimpica nel 2016.
Nei rapporti con le Classi è poi stata accolta la richiesta della Classe Open Bic per la formula organizzativa delle regate con l’autorizzazione ai nati nel 2003 di regatare in prove extrazonali e di aumentare di una prova addizionale il programma giornaliero dei nati under 12 e under 15. E’ stata riconosciuta ufficialmente in Italia la classe Access 303, una imbarcazione particolarmente idonea all’integrazione di normodotati e diversamente abili.
Per l’attività del 2012 sono state approvate le nuove Normative per l’attività sportiva nazionale, per l’attività Under 16 e Under 19, per l’attività d’altura, per gli UdR, per gli istruttori e le scuole vela.
Sono state deliberate due nuove convenzioni rispettivamente per il riconoscimento come Ente culturale di interesse federale del Centro Studi Tradizioni Nautiche di Napoli, che vanta una biblioteca con ottomila volumi e dodicimila riviste, e per l’utilizzo a tariffe agevolate delle strutture della Fondazione Don Gnocchi, alle cui sedi di Milano, Roma, Parma e Colle val D’Elsa gli affiliati e i tesserati potranno rivolgersi per i certificati di idoneità, specialmente paralimpici, e per servizi di diagnostica o terapie riabilitative.
Il Presidente ha dato appuntamento alla prossima riunione indicativamente nella prima metà di febbraio 2012.

Altre News


Share:

Ti potrebbe interessare anche


Stai cercando un KiteCamp?



E' Successo Oggi