KITESURFING IN MAUI

kitesurf hawaii


Molto decantata come la destinazione vacanziera più incantevole del mondo, l’isola di Maui ha da tempo affermato il proprio fascino con lo slogan MAUI NO KA ‘OI,  “Maui è la migliore”.

Si tratta della seconda isola per grandezza e formazione dell’arcipelago Hawaiino, persino lo stato di per sé viene chiamato Hawaii.

La temperatura e’ mite sui 25 27 gradi tutto l’anno.

Maui tuttavia ha molti motivi per vantarsi della sua bellezza, a cominciare della varietà del paesaggio. I fianchi sopravvento delle due montagne sono magnifici, con la strada che porta ad Hana sulla costa orientale, questa strada serpeggia per circa 80km in uno scenario tropicale alla quinta essenza, veramente da non perdere con una giornata di sole, consigliamo il sole perché se nelle altre parti dell’isola è nuvoloso quasi sicuramente in questi 80km per arrivare ad Hana si incontreranno piogge a causa delle montagne che alle sue spalle che fermano le nuvole, è per questo che Hana è la parte più verde dell’isola.

Per godere di fantastiche albe la sommità dell’Haleakala “il vulcano” con i suoi 3000 metri garantisce uno scenario mozzafiato sopra le nuvole.

Inoltre Maui attira una folla più giovanile e dinamica rispetto a tutte le altre isole, offrendo la varietà più esauriente delle Hawaii in termini di attività sportive come Kitesurfing, Winsurfing, Surf, Sup.
 

COME RAGGIUNGERE MAUI

Dei tre aeroporti di Maui, Kahului è di gran lunga il piu’ grande ed è l’unico in grado di gestire voli transoceanici. Dall’Italia il viaggio e’ abbastanza lungo bisogna prepararsi a circa 20 ore di volo che con gli scali possono diventare più di 24. Il mio volo da Roma per Maui  è stato il seguente,  Roma to Los Angeles  13 ore, scalo di 3 ore Los Angeles to Kahului 6 ore, questo e’ di sicuro il modo più veloce per raggiungere l’isola. Comunque esistono diverse combinazioni per arrivarci si può anche passare per Londra o Parigi. Il ritorno è di sicuro più complicato infatti alle 6 ore da Kahului a Los Angeles o qualsiasi altra parte degli stati uniti dove arrivate, dovete aggiungere un bello stop da 8 a 10 ore qui si consiglia o di uscire e girare la città o una giornata in albergo e ci si riposa, il mio stop è stato New York 8 ore. Ripartiti vi spettano le ultime 10 ore circa di viaggio e siete nuovamente a casa!
La cosa che lascia strani sono i fusi, infatti all’andata partirete e arriverete nello stesso giorno anche se si e’ viaggiati per più di un giorno a causa del fuso che è 12 in meno. Al ritorno c’è la botta infatti con il viaggio e le 12 ore di fuso vi troverete in Italia ben 2 giorni dopo.
 

I TRASPORTI E LA VITA A MAUI

Maui ha un sistema di trasporti pubblici inferiore rispetto a qualsiasi altra grande isola delle Hawaii, anche se vi sono alcuni autobus locali, oltre alla vostra macchina le uniche opzioni per viaggi a medio lunga percorrenza sono il taxi e i bus navetta. Per l’affitto di macchine nuove ci sono i rental car più famosi come Alamo, Avis, Hertz direttamente in aeroporto. Se invece volete affittare macchine modeste risparmiando un bel po’di soldini, e soprattutto da gente Italiana vi consiglio Sergio Salaparuta e la sua Manaloharentacar, il suo web site per contatti è www.manaloharentacar.net
La vita a Maui è sicuramente molto tranquilla, la gente si sveglia presto e va a dormire presto, se cercate un isola con vita notturna pub discoteche avete sicuramente sbagliato il posto infatti qui già dalle 21:30 i ristoranti iniziano a chiudere per poi essere definitivamente chiusi alle 22:00. La vita si concentra tutta a Paia o nella parte opposta esatta a Lahaina dove potete trovare molti negozi e ristoranti aperti.
I posti consigliati: Colazione sicuramente Grandma e’ il posto giusto, aperto tutta la settimana gente simpaticissima.
Cena: Per la pizza c’è Flat Bred altrimenti  Fish Market per assaporare un meraviglioso pesce grigliato, tutto questo a Paia. Se siete amanti del Sushi c’è Sansei  a Kihei!
 

DOVE ALLOGGIARE

Maui offre molte sistemazioni e alberghi ma il posto che io vi consiglio è sicuramente dallo stesso Sergio Salaparuta delle macchine, lui infatti dispone di due appartamenti carini che affitta tutto l’anno a un prezzo al top per contatti potete sempre utilizzare questo sito. www.manaloharentacar.net
Altrimenti c’è anche un altro Italiano, Stefano Maffini con prezzi leggermente superiori le case sono carine e ne ha una decina web site: www.puukoapalms.com

 

RACCONTO DI UN VIAGGIO KITE A MAUI

Dopo un anno di duro lavoro e sacrificio arriva finalmente il momento della partenza.

Destinazione Hawaii..Maui,

Partenza 22 ottobre ritorno 5 dicembre, quasi due mesi da spendere in questa meravigliosa isola all’insegna della ricerca del vento e delle onde migliori.

Nell’isola prima delle 11:00 c’è il divieto di pratica sia del kitesurf che del winsurf, ma poco importa visto che il vento buono inizia a soffiare proprio da quell’orario, cosi decido di dedicare le mattine di questi due mesi al surf e dopo le 11 andare a far kite.

Appena arrivati Maui ci regala subito una temperatura gradevolissima, vento e onde a volontà non ci poteva essere modo migliore per iniziare questa avventura.

Per praticamente una settimana mi sono allenato solamente con la 6 metri, il vento non e’ mai sceso sotto i 28 nodi.

Le onde sono buone con una base di 2 2,5 metri e nel corso della settimana vanno a crescere fino a 3 3,5m cosi per i primi 6-7 giorni decido di allenarmi e prendere un po’ i ritmi con le onde hawaiiane a KANAHA, spot tranquillo con onde facili lunghissime a circa 400 metri dalla riva.

Il posto è molto carino e si trova a poche centinaia di metri da kitebeach, quest’ultima famosa per il free style.

Dopo essermi abituato ai ritmi hawaiiani e smaltito il fuso vedo su windguru che e’ in arrivo la prima grossa swell.

Sono previsti 5m ma il vento cala un po’ ma non di molto.

Infatti eccola arrivare puntuale come da programma ormai sono trascorsi gia’ dieci giorni e io sono fomentatissimo.

La giornata e’ soleggiata con 20 22 nodi e onde bellissime, decido cosi di scartare la 8 metri fin ora mai usata!

La giornata e’ super e decido di lasciar stare il kitesurf spot di  Kanaha e andare finalmente nello spot serio LANES questo non e’ sicuramente uno spot facile o per tutti basti pensare che lo scorso mese un giornale americano di kite considerava questo spot come uno dei 10 piu’ pericolosi al mondo.

Lanes infatti ha soli 10 metri di spiaggia, alle spalle una piccola collina che fa da freno e rende il vento molto rafficato di solito 20 30 nodi, ma il decollo dell’ala e’ solo l’inizio e tra le altre cose la piu’ semplice.

Una volta alzato il kite si deve camminare per 20 25 metri sul reef tagliente con la continua paura che l’ala caschi o la massima attenzione a non farsi strattonare dalle raffiche, queste ultime le piu’ pericolose perche’ affondando i piedi per controllare l’ala c’e’ il rischio imminente di tagliarsi.

OBLIGATORIE LE SCARPETTE IL PIU’ SPESSE POSSIBILI anche con queste avvolte ci si può tagliare ma e’ piu’ difficile.

Comunque una volta superata questa entrata assurda il posto risulta uno dei migliori al mondo, vento leggermente side off onde grandi e lunghe garantiscono puro divertimento. Ed e’ qui che in acqua potete incontrare tutti i pro, quest’anno infatti ho passato gran parte delle mie uscite e del tempo con Jeremiee Eloy  e Sky solback del team North international.

Passo una giornata meravigliosa, tosta ma meravigliosa e cosi i 4 giorni seguenti. Guardando il meteo si prevede una bella piatta di vento per 4 5 giorni ma va bene ugualmente, ci riposiamo e andiamo ugualmente a fare surf visto che le onde qui non mancano mai e poi siamo pur sempre alle Hawaii.

Cosi eccoci per tre quattro giorni di surf ad Hookipa un vero spettacolo,  ma il terzo giorno PAURAAA il life guard mi fa, anzi ci fa uscire dall’acqua velocemente 1 squalo tigre di 4 metri era vicini a noi!!

Be ragazzi vi posso dire che non e’ una bellissima sensazione soprattutto se sei col surf sei proprio indifeso.

Ad ogni modo cerco di fare il più veloce possibile e torno a riva senza fare troppo rumore per non innervosirlo ma credetemi sembrava avessi messo un 25cv fuoribordo dietro la tavola.

Arrivato a riva mi giro ed era li proprio dove eravamo noi con i surf!!!! PAURA, decido cosi di lasciar perdere per oggi e andare un po’ in giro.

Il vento comincia a risalire gradatamente cosi che al sesto giorno è nuovamente al top!

Il giorno seguente mi sveglio e non c’e’ vento un po’ stupito guardo le previsioni e vedo che un alta pressione colpisce l’isola e per 5 giorni non ci sarà vento, cosi decido dopo piu’ di un mese di fare il turista in questa magnifica isola, bè credetemi anche senza vento Maui regala mille cose da fare e da vedere, cosi dopo questi 5 giorni sono anche un po’ felice di questo stop, cosi da essermi potuto riposare e godere delle meraviglie di questo posto.

Ormai manca una settimana non ci credo sono gia’ passati quasi due mesi e la mia vacanza aspettata per un anno e’ volata, fortunatamente trascorro l’ultima settimana sempre con il vento e con onde buone mai sotto i 3 metri.

Che dire Maui in 45 giorni mi ha regalato moltissime uscite tutte con onda, di questi 10 giorni sono stati veramente super con vento forte e onde sui 5-6 metri.

In totale ci sono stati solo dieci giorni senza vento ma credetemi ci stavano anche bene. In conclusione ragazzi vi posso dire che Maui e’ veramente quel paradiso tanto decantato!!

Cosi parto con molta malinconia nel cuore consapevole di lasciare un posto magico.

Appena decollato sto’ già ricordando tutti i bei momenti trascorsi in questo tempo e inizio subito a pianificare come tornarci l’anno dopo!

ALOHA TO ALL!!! Yuri