Open Water Challenge Oristano

Mancano due settimane alla quinta edizione dell'Open Water Challenge Oristano, massima manifestazione per il waterboard in Italia. Lungo la spiaggia di Torregrande, nel golfo del Sinis si scateneranno i protagonisti dell'evento che raggruppa ben tre discipline: kitesurf, windsurf e stand up paddle.

Mare, vento e agonismo per una tre giorni sportiva di altissimo livello, incorniciata da musica animazione e divertimento, programmati prima, durante e dopo l'evento nel Surf Village. La conferenza stampa di presentazione dell'evento si terrà mercoledì, 10 settembre alle 11, nella sala Giunta (Palazzo Campus Colonna) del Comune di Oristano. Saranno presenti l'assessore comunale allo sport Emilio Naitza e uno dei più forti windsurfisti isolani, l'oristanese Matteo Spanu. Le coste del Sinis, sono ideali per la realizzazione di spettacolari performance in uno scenario unico, che ogni anno attira gli appassionati del turismo sportivo legato al waterboarding. Oltre alla tappa dell'Italian Slalom Tour di windsurf (valido anche quale quinta e decisiva tappa del Campionato sardo, mentre per i giovanissimi si disputerà la tappa della classe Techno 293) c'è grande attesa per il Campionato italiano assoluto race di kitesurf (Open Class e Foil). Per la prova di windsurf sono attesi gli specialisti Andrea Ferin, vincitore dell'edizione 2013, Andrea, Rosati, Bruno Martini, Alessandro Giovini, Luigi Romano, Marco Begalli, i forti atleti di casa Roberto Tavazzi, Manuel Argiolas, Giuseppe Pugliese, Eddy Piana e Matteo Spanu, gli isolani Andrea Inzillo, Giorgio Giorgi, Roberto Tavazzi, Matteo Scetti, Salvatore Casula, Lorenzo Caria, i giovanissimi atleti del Windsurfing Club Cagliari Michele Cittadini e Mattia Onali, le ragazze Roberta Piras, Marta Magetti e Francesca Alvisa (in allegato la classifica dell'Italian Slalom Tour 2013, che servirà anche per allestire il tabellone di gara). Per l'assoluto di kite confermata la presenza di tutti i più forti atleti nazionali: Andrea Beverino, Mario Calbucci, Lorenzo Giovanelli, Enrico Leporati, Gianluca Merla, e Mirco Casale, mentre Giovanni Santostefano, che purtroppo si è infortunato, non sarà in gara. Sarà presente anche Mirco Babini, presidente IKA (International Kiteboarding Association), che studierà e valuterà la location per un eventuale grande evento internazionale, in programma nel Sinis nel 2015.

 

Per chiudere in bellezza, spazio allo stand up paddle, con la Sinis Marathon, sull'ormai classica distanza della Tharros-Torregrande, una long distance che porterà i concorrenti dalle spettacolari rovine dell'antica citta di Tharros alla lunga spiaggia sabbiosa di Torregrande. Precedentemente alla gara Fabrizio Gasbarro, atleta plurititolato a livello internazionale, ritornerà a Oristano per un clinic interessante e di preparazione alla long distance di Sup. Quest'anno partenza dietro il maestoso Capo San Marco, in uno scenario d'infinita bellezza, un'esperienza unica che vale la pena provare: pagaiare accanto alle rovine di Tharros, con un mare cristallino sotto la propria tavola è qualcosa d'impagabile, un'esperienza che di sicuro resterà a lungo nei ricordi dei partecipanti. La gara è aperta a tutti, amatori e professionisti (le categorie saranno quelle della federazione Fisurf). Lungo il percorso verrà sistemata anche una piattaforma galleggiante per le foto con sosta e ristoro della azienda sarda Tower Tramp. Numerose anche le gare amatoriali e gli eventi collaterali, con la base operativa che sarà allestita nella scuola di windsurf "Eolo", stabilimento dove troverà sistemazione anche il Surf Village.

 

C'è grande attesa a Torregrande per la nuova disciplina acquatica che sta spopolando in numerosi paesi: il Flyboard, un po' surf, un po' moto d'acqua e un po' snowboard, grazie a una macchina che permette la propulsione sott'acqua e in aria, collegata ad una moto d'acqua: il cagliaritano Cristiano Perseu e i suoi collaboratori daranno la possibilità ai fortunati coraggiosi che vorranno partecipare (meglio prenotare, considerate le richieste e il numero di partecipanti) di volare letteralmente sull'acqua. Non mancheranno l'intrattenimento con musica e l'animazione con Lions Fit club: sarà una festa completa per i 20 anni di Eolo. Verrà allestito anche uno spazio espositivo "Welcome Sardinia", che raggrupperà artigianato, enogastronomia e ospitalità. Un evento a 360 gradi, con lo sport che sposerà tradizione e cultura sarda. Da seguire anche il trofeo "Marietto Carrus" per ricordare un grande amico, la veleggiata amatoriale, più numerose attività ludiche e di intrattenimento per tutti.

Per informazioni sul programma di gara e iscrizioni potete visitare il sito ufficiale www.eolowindsurf.com


Proponi un articolo

Ultime News

Kitecamp Dakhla 2020

Kitecamp Dakhla 2020

Parte la nuove edizione di uno dei kitecamp più caratteristici dell'anno, immersi nel deserto dove il vento soffia dalla mattina fino al tramonto. Dakhla Kitecamp 12 al 19 marzo 2020

Snow Kite Contest 2020

Snow Kite Contest 2020

Per la prima volta nella sua storia il Cortina Snowkite Contest assegnerà un titolo mondiale e uno tricolore: sarà la tappa finale del circuito Snowkite World Cup, specialità freestyle, e del Campionato italiano Big Air.

CORSO ISTRUTTORE IKO 2020

CORSO ISTRUTTORE IKO 2020

Partecipa anche tu al corso per diventare istruttore di Kitesurf I.K.O. presso uno degli spot più famosi d'Europa. Lo STAGNONE KITEBOARDING ha aperto le iscrizione per i corsi di marzo 2020

Stagnone Kiteboarding 

Kitecamp Watamu 2020

Kitecamp Watamu 2020

La crew del portale www.kitesurfing.it organizza un fantastico Kitecamp nel Paese africano con destinazione Watamu, uno degli spot più belli al mondo con spiagge bianchissime circondate da palme, mare turchese e venti costanti.

www.watamukiteboarding.com