Nasce la federazione IFKO, la FiFa del Kitesurfing

Ora l'Isaf ha un nuovo concorrente (e nemico)

Da oggi in poi tutte le discipline del kitesurf saranno rappresentate da un'unica federazione internazionale. Si tratta della Ifko, ossia la International Federation of Kitesports Organisations, la cui nascita è stata annunciata lo scorso 15 ottobre. Obiettivo: promuovere il kitesurf bypassando l'Isaf. Ci riuscirà?

La disciplina del kitesurf diventa sempre più popolare ma a livello istituzionale sembra ancora lontana dal trovare organi e strutture di riferimento precise, autorevoli e in grado di rappresentare veramente tutti i praticanti di questo sport che ha davvero tante forme espressive. Può essere allora una buona notizia la creazione annunciata lo scorso 15 ottobre della Ifko,ossia la International Federation of Kitesports Organisations, una nuova federazione internazionale che ha l'obiettivo di rappresentare tutte le discipline del kitesurf, non solo in acqua ma anche sulla neve, come lo snowkite e su terra (land kite). Oltre a rappresentare gli enti di governo nazionali di questi sport, la Ifko dovrebbe occuparsi soprattutto dell'organizzazione di tutte le manifestazioni intercontinentali delle varie discipline, compresi i campionati mondiali e operare nel mondo del kite un po' come la Fifa per il calcio.

Il quartier generale sarà in Portogallo

Fondata da Diogo Paes Fernande, presidente della Federazione Portoghese del Kitesurf (ApKite) e da Jean-Pierre Pouleau, presidente della Federazione Francese del Volo Libero ((Ffvl), la Ifko avrà il suo quartier generale in Portogallo e più precisamente a Guincho e tra i suoi rappresentanti spiccano nomi prestigiosi come la campionessa mondiale britannica Kirsty Jones, la campionessa francese wave Dominique Cartan e il campione portoghese Nuno "Stru" Figueiredo. «Allo stato attuale - afferma  Jean-Pierre Pouleau - il mondo del kitesurf è rappresentato solo al 10 per cento a livello internazionale, l'Associazione Internazionale Kiteboarding (Ika) non è una federazione e la Federazione Internazionale della Vela (Isaf) riconosce e rappresenta solo tre discipline, il Formula, l'Open Kite e il Twin Tip. L'Isaf peraltro è interessata solo al kitesurf sull'acqua, ma esistono e anzi si stanno sempre più sviluppando anche discipline sulla neve e su terra che utilizzano le ali da kite e ad oggi queste discipline non sono rappresentate da nessuno. Questo cambierà con la Ifko».

L'isaf rappresenta solo il 10 per cento del kitesurf

Il vero obiettivo dell'Ifko sembra dunque promuovere il kitesurf bypassando l'Isaf e il prossimo step sarà quello di coinvolgere il Comitato Olimpico Internazionale (Ioc) dalla propria parte.«I contatti che abbiamo già avviato con alcuni membri del comitato olimpico - spiega Jean-Pierre Pouleau - sono stati illuminanti e positivi. Lo Ioc non è per nulla soddisfatto del lavoro dell'Isaf e sicuramente apprezzerà la creazione di un nuovo organo federale che sia espressione più completa di questo sport a livello mondiale».

Alla creazione della nuova federazione internazionale hanno risposto positivamente già alcuni Paesi come l'Algeria, la Spagna e la stessa IFKO ha sta iniziando a prendere contatti con un'importante organizzazione in Italia, ma l'appello a tutti i paesi sarà lanciato a febbraio 2016 a Lisbona in occasione del lancio ufficiale dell'Ifko.

Altra partecipazione imortante nonchè Members Ufficiale della IFKO e la stessa IKO come si può apprendere dal sito ufficiale.

 

Articolo redatto da

DAVID INGIOSI

Giornalista e Videoreporter

ufficiostampa@kitesurfing.it


Proponi un articolo

Ultime News

CORSO ISTRUTTORE IKO 2020

CORSO ISTRUTTORE IKO 2020

Partecipa anche tu al corso per diventare istruttore di Kitesurf I.K.O. presso uno degli spot più famosi d'Europa. Lo STAGNONE KITEBOARDING ha aperto le iscrizione per i corsi di Giugno 2020

Stagnone Kiteboarding 

Il Kite è la mia religione, ma ora sviluppo il vaccino contro il nuovo Coronavirus

Il Kite è la mia religione, ma ora sviluppo il vaccino contro il nuovo Coronavirus

In questo periodo drammatico che tutti noi stiamo affrontando a causa dell'emergenza da Coronavirus, il campione di kitesurf Emanuele Minutello, messi da parte gli allenamenti, a livello professionale lavora incessantemente per trovare una soluzione farmaceutica per combattere il Covid-19. Ecco la sua intervista esclusiva per Kitesurfing.it.

Grenadine Le perle Caraibiche

Grenadine Le perle Caraibiche

Racconto di un viaggio all'insegna di uno dei posti più belli del mondo. Viaggiare da sola seguendo solo il mio istinto, lasciandomi trasportare dal vento, è cio che faccio da un paio d'anni.

VOGLIOANDAREAFAREKITE

VOGLIOANDAREAFAREKITE

Da qualche ora sta girando sui social un video realizzato da alcuni kiters di tutta Italia riguardo la condizione in cui ci troviamo per il COVID-19.

Kitecamp Caraibi in Catamarano

Kitecamp Caraibi in Catamarano

Kitecamp ai Caraibi in Catamarano, un viaggio perfetto per qualsisia livello a soli 1200 euro. Hai la possibilità di scegliere due date dal 2 11 marzo e 11 20 marzo. Vivi una grande emozione insieme ai Kitecamp di Kitesurfing.it Travel.